Economia 11 Settembre Set 2014 1550 11 settembre 2014

Alitalia, dove vuole volare Hogan

  • ...

James Hogan, il numero di Etihad Ha cominciato l'11 settembre a Roma da quadri e manager James Hogan, ceo di Etihad. Con lui c'erano il presidente, Roberto Colaninno, e l'a.d. Gabriele Del Torchio. Ma nel suo tour italiani è previsto che incontri tutti i dipendenti di Alitalia. Il manager  ha organizzato una serie di eventi per i dipendenti, sia a Roma che a Milano, per spiegare la strategia futura della compagnia e la proposta di partnership con Etihad. È previsto che gli incontri che sono fisssati il 12 e 13 settembre a Roma e il 15 settembre a Milano, comincino con un briefing guidato dal presidente di Alitalia, Roberto Colaninno, con il Ceo di Etihad, James Hogan. «I dipendenti sono la spina dorsale del nostro business e siamo impegnati, con un approccio aperto e trasparente, a fare in modo che siano aggiornati sui piani di Alitalia per il futuro», ha scritto in una nota il presidente Roberto Colaninno. «Queste sessioni rappresentano il primo passo in questo processo. Dobbiamo iniziare questo processo ora, mentre lavoriamo anche per ottenere l'approvazione delle Autorità alla partnership, in modo da essere pronti per avviare immediatamente il piano di trasformazione di Alitalia» COLANNINO: «LA FIGURA DI MONTEZEMOLO OTTIMA OPPORTUNITÀ» La nomina dei vertici societari è l'altro fronte caldo in azienda. Deciso che l'amministratore delegato della nuova compagnia sia Silvano Cassano che prenderà il posto dell'atuale, Gabriele Del Torchio, c'è ancora da definire il presidente«Credo che, se il Cda e gli azionisti confermeranno quello che penso, sarà un'ottima opportunità avere un manager della sua esperienza a ricoprire la carica di presidente» ha detto Colaninno, a proposito dell'ipotesi di Luca Cordero di Montezemolo come suo successore nella nuova Alitalia. «Io ritengo il mio impegno e la mia funzione esaurita», ha aggiunto Colaninno, precisando che ora riserverà il proprio impegno alle aziende che segue tra cui Piaggio. Colaninno ha quindi sottolineato l'importanza dell'operazione con Etihad: «Abbiamo salvato Alitalia e di questo sono molto orgoglioso. Abbiamo trovato un grande partner e credo che il futuro di Alitalia possa essere guardato con grande ottimismo» ha concluso.

Roberto Colaninno DEL TORCHIO: «IL VIA LIBERA DELL'UE ATTESO ENTRO NOVEMBRE» «L'Europa sta facendo il suo processo e i tempi sono quelli naturali di verifica di un'operazione molto importante come questa», ha detto Roberto Colaninno, in merito alla decisione dell'Europa sull'operazione Alitalia-Etihad. «Spero - ha aggiunto - che arrivi il più presto possibile». Per l'amministratore delegato Del Torchio è novembre il mese giusto. «Credo che per novembre dovrebbe arrivare la decisione dell'antitrust Ue» ha detto.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso