Borsa 140525224737
MERCATI FINANZIARI 11 Settembre Set 2014 1002 11 settembre 2014

Borsa: Piazza Affari e spread live l'11 settembre 2014

Eni, l'indagine affossa il titolo. Rendimento Btp decennale al 2,42%.

  • ...

Operatori in Borsa davanti ai monitor.

Giornata nervosa per Piazza Affari nella seduta dell'11 settembre 2014. Dopo aver danzato per tutta la giornata a cavallo della parità, l'indice Ftse Mib ha fatto segnare in chiusura un -0.23% a 21.092 punti.
In perdita il titolo Eni dopo la notizia che l'amministratore delegato Claudio Descalzi risulta indagato dalla Procura di Milano con l'ipotesi di corruzione internazionale in relazione a una concessione petrolifera in Nigeria: il titolo ha ceduto l'1,8%.
STABILE IN RIALZO. In lo spread tra Btp e Bund. Il differenziale sfiora i 140 punti (139,7), con il rendimento sul titolo italiano al 2,427%.

17.52 - FRANCOFORTE CHIUDE POCO MOSSA: -0,09%. Chiusura sostanzialmente invariata per la Borsa di Francoforte, con l'indice Dax a 9.691,28 punti (-0,09%).

17.34 - MILANO CHIUDE IN CALO: -0,23%. Chiusura in calo per Piazza Affari. L'indice Ftse Mib ha ceduto lo 0,23% a 21.092 punti.

15.22 - SPREAD IN RIALZO: SFIORA I 140 PUNTI. È in rialzo lo spread tra Btp e Bund. Il differenziale sfiora i 140 punti (139,7), con il rendimento sul titolo italiano al 2,427%.

13.21 - BORSE EUROPEE IN LEGGERO CALO. Poche variazioni per le Borse europee a metà giornata: l'attesa è stata soprattutto per il dato sulle nuove richieste di disoccupazione statunitensi la cui pubblicazione è attesa per le 14.30. Tutti i mercati principali del Vecchio continente hanno segnato un leggerissimo calo, con Milano (Ftse Mib -0,3%) appesantita da Eni (-1,8%), Cnh (-1,5%), Autogrill e Pirelli (-1,4%). Tra le banche Mps ha ceduto l'1%, sempre in buon recupero Mediaset (+2%), bene Tenaris (+1,8%) e positiva Fiat, che è salita dello 0,6%.

11.34 - MILANO INCERTA. La Borsa di Milano, che si muove sostanzialmente in linea con l'Europa, è passata in territorio leggermente negativo con il monito della Bce secondo la quale il rallentamento dell'economia può far rischiare all'Italia di non centrare gli obiettivi sul deficit, per poi recuperare dopo l'asta dei Btp. In Piazza Affari (Ftse Mib +0,1%) sempre debole Eni (-1%), negative Pirelli e Mediolanum (-0,8%), in calo Telecom (-0,5%). In rialzo Tenaris (+1,5%), Mediaset (+1,3%) e Fiat (+0,7%).

10.08 - NIENTE SCOSSE. Prime contrattazioni senza scosse per le Borse europee, che si muovono poco sopra o poco sotto la parità in attesa dell'asta da oltre 7 miliardi dei Btp e dei dati sull'occupazione Usa del primissimo pomeriggio. Milano e Francoforte salgono dello 0,1% e appaino di poche frazioni le più toniche: in Piazza Affari resta in calo dell'1% Eni, mentre Mediaset sale del 2% dopo aver perso ieri oltre due punti. Bene Fiat (+1%), tranquilla Telecom, che sale dello 0,2%.

9.58 - EUROPA IN LEGGERO RIALZO. Hanno aperto tutte con segno più, ma senza grandi colpi, le Borse europee. Apertura in lieve rialzo per la Borsa di Parigi. L'indice Cac 40 guadagna lo 0,27% a 4.463 punti; a Francoforte, invece, l'indice Dax sale dello 0,31% a 9.729,89 punti; a Londra l'indice Ftse-100 è avanzato dello 0,20% a 6.843,47 punti. Bene anche Atene, che ha aperto in rialzo, registrando un +0,27%, con l'Indice Athex a 1.174,05 punti.

Correlati

Potresti esserti perso