Visco Banca 140907104904
ECONOMIA 11 Settembre Set 2014 1103 11 settembre 2014

Visco: «Da maxi prestiti della Bce impatto sul Pil dello 0,5%»

Il numero uno Bankitalia: «Bisogna riavviare gli investimenti».

  • ...

Il governatore della Banca d'Italia Ignazio Visco.

Le maxi aste di finanziamento della Bce alle banche, legate alla concessione di prestiti (Tltro) potrebbero «portare a un impatto benefico sul Pil dello 0,5%, una cifra considerevole». È questa la stima del governatore di Banca d'Italia Ignazio Visco, a condizione che le banche «trasmettano i risparmi sui costi» ai propri clienti.
«CONTESTO PIÙ FAVOREVOLE». «Il cuore del problema» della crisi oggi sta nella debolezza della domanda aggregata, ha spiegato Visco, e per «far ripartire la ripresa» serve creare un contesto più favorevole per riavviare gli investimenti, «pubblici, privati, nazionali ed europei».
«SERVE POLITICA ECONOMICA». E ancora: «Insieme con le riforme strutturali specifiche del paese sul lato dell'offerta, serve una più ampia azione di politica economica per accelerare la costituzione di infrastrutture, sia materiali che immateriali, indispensabili per il successo di un vero mercato unico».

Articoli Correlati

Potresti esserti perso