Economia 12 Settembre Set 2014 0944 12 settembre 2014

Enel riorganizza in America Latina

  • ...

Francesco Starace, amministratore delegato di Enel. Semplificare la catena di controllo in America Latina e puntare su Endesa (controllata al 92% da Enel Energy Europe che è a sua volta 100% Enel) come azienda leader nei mercati di Spagna e Portogallo con un nuovo piano industriale. Sono queste le ragionui che hanno portato il cda di Enel a riorganizzare le attività nella Penisola Iberica e in America Latina. Il Cda ha dato il via al progetto che prevede un'offerta di Enel Energy Europe (Eee) a Endesa di una proposta vincolante per l'acquisto della partecipazione del 60,62% diretta e indiretta di quest'ultima nella cilena Enersis, capofila delle attività in America Latina. Endesa in cambio distribuirà un dividendo straordinario pari al corrispettivo ricevuto. L'OPERAZIONE ORA PASSA AL VAGLIO DELL'ASSEMBLEA La proposta sul 60,62% di Enersis contempla anche una clausola in base alla quale, per la durata di due anni dalla conclusione dell'operazione stessa, in caso di cessione in contanti a terzi di una quota di Enersis che ne faccia scendere Eee al di sotto del 60,62%, la controllata spagnola di Enel riconoscerà ad Endesa l'eventuale plusvalenza sulle azioni cedute. Entrambe le proposte (cessione delle quote in Enersis e dividendo straordinario) saranno esaminate dal Consiglio di Amministrazione di Endesa, che delibererà sulla base di "proposte formulate da un apposito comitato composto esclusivamente da amministratori indipendenti" che verificherà la rispondenza del progetto "all'interesse sociale di Endesa sotto il profilo economico-finanziario, giuridico e strategico". In caso di valutazione positiva, il passaggio successivo sarà in assemblea per il voto. Le operazioni si dovrebbero concludere entro l'ultimo trimestre del 2014.

Correlati

Potresti esserti perso