Economia 15 Settembre Set 2014 0923 15 settembre 2014

Taxi: tutti contro Uber

  • ...

Uber ha cambiato con una App il modo di usufruire del trasporto taxi. Si sono dati appuntamento a Bruxelles per dare battaglia tutti insieme. Tutti contro Uber i taxi di tutto il mondo. L'incontro è cominciato il 15 settembre 2014 ed è previsto che si chiuda il 16 settembre. Sul piatto le proposte dei lavoratori mondiale delle auto pubbliche che hanno in mente di elaborare una proposta unitaria che miri a contenere l'avanzata delle macchine on demand di Uber. L'IPOTESI È VIOLAZIONE DELLE LEGGI COMUNITARIE L'azienda che fornisce un servizio di trasporto automobilistico privato attraverso una app che mette in contatto gli utenti e i privati guidatori, secondo i sindacati italiani, viola in tutti i Paesi norme di legge e regolamenti anche comunitari relativi all'attività di taxi e noleggio con conducente. All'incontro mondiale del 15 e 16 ne seguirà uno europeo, che è previsto sempre a Bruxelles l'1 e il 2 ottobre 2014. «Per vincere questa battaglia bisogna darle una dimensione internazionale», ha detto Marino Masucci, coordinatore nazionale della Fit-Cisl, che è presente all'incontro in rappresentanza dell'Italia. La normativa italiana sulla materia è molto chiara e dice che il servizio Uber viola la legge 21 del 1992, in base alla quale esso è completamente illegale. Il problema è che la società tenta di mantenere il servizio attraverso le note app per cellulare e questo sta creando conflitti con i tassisti». Il sindacato italiano si proclama a favore delle nuove tecnologie, a patto che siano regolate nel rispetto della normativa sulla sicurezza del lavoro e dei diritti e delle tutele dei lavoratori.

Correlati

Potresti esserti perso