Economia 17 Settembre Set 2014 1814 17 settembre 2014

Piazza Affari chiude positiva: +1,55%

  • ...

Piazza Affari a Milano Dopo otto sedute in calo le borse europee rialzano la testa, scommettendo sul sostegno all'economia da parte della Fed e della Bce. Ad indossare la maglia rosa - davanti a Madrid (+1,1%), Parigi (+0,5%) e Francoforte (+0,3%)) - è stata Piazza Affari (+1,55%), trainata dai titoli bancari. Al palo è rimasta solo Londra (-0,17%). L'attenzione degli investitori è stata catalizzata dalle decisioni della Fed su tassi e tapering che verranno rese note in serata, prima della conferenza stampa della presidente Janet Yellen. ATTESA PER L'ASTA T-LTRO. Grande attesa anche per l'esito dell'asta T-Ltro da parte della Bce di giovedì 18 settembre e per il referendum sull'indipendenza della Scozia, i cui primi risultati sono attesi per venerdì 20. A Milano si è messa in luce World Duty Free (+4,75%), sull'attesa di un'accelerazione nelle operazioni straordinarie dopo l'uscita dell'amministratore delegato José Maria Palencia. BENE I BANCARI. Molto bene le banche, che si apprestano a chiedere i finanziamenti T-ltro della Bce nell'asta di domani: rialzi rotondi per Ubi Banca (+3,87%), Banco Popolare (+3,08%) e Bpm (+2,77%). Forti acquisti su Cnh Industrial e Azimut (+3,63% per entrambe), in luce anche Mediobanca (+2,71%) con il ritorno all'utile e al dividendo. Telecom è salita dell'1,56% mentre Tim Brasil ha smentito trattative con Oi. In fondo al listino i titoli del lusso Tod's (-0,86%), Ferragamo (-0,71%) e Moncler (-0,74%), debole anche Pirelli (-0,43%).

Correlati

Potresti esserti perso