Economia 18 Settembre Set 2014 1800 18 settembre 2014

Europa in liquidazione volontaria

  • ...

Il quotidiano Europa, diretto da Stefano Menichini, è entrato in liquidazione volontaria il 18 settembre. Lo ha annunciato Edizioni Dlm Europa, società editrice del quotidiano vicino al Partito democratico. «Europa, dopo aver dato il suo contributo appassionato e leale alla storia del Pd e alle sue scelte riformatrici e riformiste, nel rispetto del pluralismo organico e fecondo del partito, va in liquidazione volontaria, con i conti in ordine e in pieno equilibrio patrimoniale», hanno comunicato il presidente Enzo Bianco e il vicepresidente Arnaldo Sciarelli. «Speriamo che la storia continui accanto a quella del progressismo italiano ed europeo. Ci sono le condizioni aziendali e strategiche perché questo possa avvenire». La messa in liquidazione non è una sopresa perché era già stata annunciata lo scorso 12 luglio all'assemblea dei redattori. IL CDR: «PROPOSTA IRRICEVIBILE» La reazioen del Comitato di redazione (Cdr) è stata immediata con la pubblicazione sul sito del quotidiano di un comunicato che recita: «I redattori di Europa hanno appreso con sconcerto che l’assemblea di Edizioni Dlm Europa ha oggi disposto la messa in liquidazione volontaria della società, nonostante i conti in ordine e in pieno equilibrio patrimoniale, dando mandato al liquidatore ad avviare le procedure di cessazione delle pubblicazioni. Si tratta di una decisione irricevibile tanto più perché non motivata da urgenze finanziarie». Il Cdr si è attivato già presso la Federazione nazionale della stampa per la difesa dei 14 posti di lavoro dei giornalisti assunti e ha chiesto al vertice dell’azienda e ai dirigenti del Pd un incontro per verificare la concretezza delle manifestazioni di interesse dichiarate.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso