Tasi Tasse 140919154050
FISCO 19 Settembre Set 2014 1537 19 settembre 2014

Tasi: più cara dell'Imu per i proprietari con figli, più leggera per chi non ne ha

I calcoli della Cgia: penalizzato chi ha figli conviventi. Rincari a Isernia, risparmi a Roma.

  • ...

Secondo la Cgia di Mestre la Tasi sarà più cara dell'Imu per chi ha figli, più leggera per chi non ne ha.

Tasi più cara dell'Imu in un capoluogo di provincia su due, se in casa assieme ai proprietari c'è anche un figlio convivente. Più leggera in due capoluoghi su tre, invece, per i nuclei proprietari senza prole. I calcoli li ha fatti la Cgia di Mestre, che ha prodotto un primo bilancio all'indomani della pubblicazione sul sito del Dipartimento delle Finanze delle delibere relative alla Tasi, analizzando quelle di 97 Comuni capoluogo di provincia che hanno fissato l'aliquota per l'anno in corso.
IL RIFERIMENTO É LA RENDITA MEDIA. La Cgia ha preso come punto di riferimento la rendita catastale media in ciascun comune analizzato, quella di un'abitazione di tipo civile categoria A2. Le aliquote e le detrazioni sono state estrapolate dalle delibere. I proprietari con figli più penalizzati saranno quelli di Vercelli: rispetto al 2012, quando era in vigore l'Imu, sono destinati a subire un aggravio di 198 euro. Rincari pesanti anche a Isernia (+177 euro), a Mantova (+170 euro), a Prato (+167 euro) e Bari (+ 162 euro). I Comuni dove invece la Tasi è destinata a produrre i maggiori risparmi sono Roma (-269 euro), Brindisi (- 310 euro), Torino (-312 euro) e Siena (- 349 euro).
SENZA FIGLI 15 EURO IN MENO RISPETTO AL 2012. Per i proprietari di prima casa senza figli la graduatoria è quasi identica, ma sia i vantaggi, sia gli svantaggi economici si sono ridotti. Gli aggravi maggiori ricadono infatti sempre sui proprietari di Vercelli (+148 euro), Isernia (+127 euro) e Mantova (+127 euro). Mentre le riduzioni più marcate sono per le famiglie senza prole di Torino (-332 euro), Brindisi (-360 euro) e Siena (-374 euro). Una famiglia senza figli pagherà nel 2014 circa 15 euro in meno rispetto al 2012.

Correlati

Potresti esserti perso