Economia 22 Settembre Set 2014 1232 22 settembre 2014

Air France, marcia indietro su Transavia

  • ...

Alexadre de Juniac Per tentare di placare la mobilitazione dei piloti, in sciopero da lunedì scorso, Air France-Klm ha proposto di sospendere fino alla fine dell'anno il progetto di creare filiali (della compagnia low cost controllata) Transavia in Europa, principale oggetto del contendere con gli scioperanti, di aprire un dialogo sullo sviluppo futuro del segmento. Lo dichiara l'amministratore delegato Alexadre de Juniac in un'intervista a Le Monde, precisando che si tratta di un'ultima offerta agli scioperanti. LA FILIALE LOW COST EUROPEA ERA UN PUNTO CHIAVE La creazione di una filiale europea, denominata Transavia Europe, della compagnia low cost olandese, per favorire lo sviluppo delle attività nel segmento dei voli a corto raggio e per la clientela turistica, era uno dei punti principali del piano strategico a medio termine di Air France-Klm. I piloti della compagnia francese vi si erano però sempre opposti, temendo che aprisse la strada a un livellamento verso il basso di condizioni di lavoro e retribuzione. Lo stop odierno, precisa sempre de Juniac, "non deve minacciare" questa "ambizione", ma vuol essere "un gesto di conciliazione" con i piloti. I PILOTI RESPINGONO LA PROPOSTA DELL'AZIENDA Ma per il primo sindacato piloti di Air France, La Snpl AF Alpa, in sciopero per l'ottavo giorno, la proposta non è bastata. I piloto hanno respinto la proposta di accordo della direzione, incentrata sullo stop fino a fine anno del progetto di creare una filiale europea della compagnia low cost controllata Transavia e sull'apertura di un tavolo sullo sviluppo del segmento. «È un'ultima provocazione da parte del top management, hanno scritto in una nota, parlando di cortina di fumo che non offre alcuna garanzia in più e non risolve alcun problema.

Correlati

Potresti esserti perso