Economia 22 Settembre Set 2014 1101 22 settembre 2014

Tesco sbaglia il conto degli utili

  • ...

Tesco ha sovrastimato gli utili del primo semestre 2014 di 317 milioni di euro. Aperta un'indagine interna. Un errore imperdonabile, che la Borsa di Londra ha punito con un crollo del titolo di quasi il 12% nell'apertura delle contrattazioni del 22 settembre. Tesco, il colosso britannico dei supermercati, numero tre al mondo dopo Wal-Mart e Carrefour ha annunciato di aver sovrastimato gli utili del primo semestre per ben 250 milioni di sterline, pari a circa 317 milioni di euro, e di aver quindi avviato un'indagine sulle procedure contabili interne. Le stime sui risultati operativi del colosso della distribuzione erano state di 1,1 miliardi di sterline (1,4 miliardi di euro). L'ERRORE FA SLITTARE DI TRE SETTIMANE LA SEMESTRALE L'ammissione del clamoroso errore contabile è arrivata dopo che, il 23 agosto 2014, Tesco aveva già annunciato la riduzione del 75% del dividendo del primo semestre e accelerato il cambio al vertice. Il gruppo aveva anche annunciato che l'utile operativo dell'anno sarebbe sceso a 2,4-2,5 miliardi di sterline (3-3,15 miliardi di euro), al di sotto dei 2,7-2,8 miliardi di sterline attesi dagli analisti. Adesso è arrivata la gaffe sugli utili che ha fatto slittare di tre settimane la pubblicazione della semestrale. APERTA INDAGINE INTERNA E ALLONTANATI QUATTRO MANAGER Ma non solo. Il consiglio di amministrazione ha incaricato la società di revisione Deloitte di guardare dentro il bilancio, aprendo formalmente un'indagine interna, con il supporto dei consiglieri giuridici di Tesco. E per favorire l'indagine sulle procedure contabili del Gruppo Tesco è stato chiesto a quattro dirigenti di lasciare il loro posto. Lo ha annunciato il ceo Dave Lewis in conference call, secondo quanto ha riferito l'agenzia Bloomberg. «Abbiamo scoperto una questione seria e abbiamo risposto di conseguenza», ha detto Lewis, «prenderemo misure decisive nel momento il cui il risultato dell'indagine sarà chiaro», ha detto.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso