Economia 23 Settembre Set 2014 1846 23 settembre 2014

Unicredit-Santander fusione nel risparmio

  • ...

Federico Ghizzoni, a.d. di Unicredit ha confermato le trattative in esclusiva con Banco Santander. Su Pioneer «Abbiamo deciso di proseguire nella discussione con Santander». Così l'ad di Unicredit, Federico Ghizzoni, ha confermato la nascita di un maxi polo italo-spagnolo del risparmio gestito con una massa da quasi 340 miliardi di euro, uno dei più grandi d'Europa. Ghizzoni ha sottolineato che che la firma dovrebbe evvenire entro novembre e il closing entro dicembre. L'alleanza tra Santander Asset Management e Pioneer, la società di investimenti di Unicredit di cui sarà ceduto  il 66% - inzialmente si era parlarto del 50% - ha ottenuto il via libera dal board per avviare trattative esclusive per la fusione delle attività di asset management. NELLA NEWCO QUOTE PARITARIE, POI LA BORSA Se Pioneer è controllata al 100% da UniCredit, Santander Asset Management è al 50% detenuto da Warburg Pincus e General Atlantic. L'operazione, che dovrebbe valorizzare Pioneer Investments tra 2,7 e 3 miliardi di euro, potrebbe includere anche un pagamento in contanti a UniCredit da parte di Santander e dei due private equity. «Ci sarà una compagine societaria paritetica e cioè un terzo Unicredit, un terzo Santander e un terzo di fondi Warburg Pincus e General Atlantic. Poi i fondi usciranno, probabilmente attraverso un'Ipo», ha detto Ghizzoni. Al completamento della fusione tra le societ il destino della newco è la quotazione in Borsa.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso