Marchionne 140907134642
AFFONDO 24 Settembre Set 2014 2018 24 settembre 2014

Articolo 18, Marchionne: «Crea diseguaglianze e diasagi»

Il numero uno di Fca spalleggia Renzi: «Ha coraggio, va aiutato».

  • ...

L'amministratore delegato di Fiat Chrysler Sergio Marchionne.

Nell'acceso dibattito sull'articolo 18 interviene a gamba tesa anche Sergio Marchionne, per il quale la tutela prevista dalla Statuto dei lavoratori «sta creando disagi sociali e disuguaglianze: questa non è giustizia».
«RENZI HA CORAGGIO». L'amministratore delegato di Fca non ha poi perso occasione per offrire il proprio sostegno al premier Matteo Renzi: «A me questo ragazzo piace, un grande coraggio». Il numero uno di Fiat Chrysler si è detto contento della presenza a Detroit del premier, che il 26 settembre visiterà la sede di Chrysler ad Auburn Hill.
«NON CI SONO ALTERNATIVE». «Lo si lasci in pace e lavorare, non ci sono alternative», ha aggiunto Marchionne, convinto che Renzi «ce la farà: dobbiamo aiutarlo». E ancora: «Sta cambiando il sistema, con freschezza nelle nuove idee».
«IL CORRIERE? NON LO LEGGO». Sulla stessa lunghezza d'onda, la stilettata riservata al direttore del Corriere della Sera Ferruccio De Bortoli, autore di un editoriale al veleno nei confronti del presidente del Consiglio. «No, non lo leggo normalmente», ha risposto Marchionne, ai giornalisti che gli chiedevano se avesse letto le critiche del direttore del Corsera a Renzi.

Correlati

Potresti esserti perso