Economia 25 Settembre Set 2014 1200 25 settembre 2014

Meridiana: 1.634 licenziamenti congelati

  • ...

Un aereo della flotta Meridiana di proprietà dell'Aga Khan È stato accolto l'invito dei ministri Lupi e Poletti per un congelamento della procedura di lceziamento dei 1.634 lavoratori di Meridiana. Gli esuberi sono salvi fino al 21 ottobre 2014. Lo ha confermato l'azienda, che ha ribadito l'obiettivo di un rilancio. «In occasione dell'incontro tenutosi con le rappresentanze sindacali e professionali dei lavoratori, alla presenza dei ministri del Lavoro e dei Trasporti e dei rappresentanti delle regioni Sardegna e Lombardia, Meridiana ha illustrato la situazione dell'Azienda e le sue prospettive di sviluppo, nonché le ragioni dell'avvio della procedura di mobilità già prevista dai pregressi accordi del 2011 e 2012», ha spiegato l'azienda che ha accolto positivamente l'invito delle Istituzioni per una temporanea interruzione della procedura di mobilità sino al 21 ottobre LA TRATTATIVA VA AVANTI FINO AL 21 OTTOBRE Durante questo periodo di tempo è stato programmato un ciclo serrato di incontri finalizzato a trovare un accordo per la migliore gestione e articolazione degli esuberi. L'intesa è stata raggiunta nella serata del 24 settembre a Roma. I sindacati rimangono sul piede di guerra anche se non ci saranno, come previsto dall'accordo, azioni unilaterali, cioè scioperi, ma solo assemblee per definire i prossimi passaggi. «Occorre ora capire se nelle prossime settimane ci sarà la volontà di trovare una soluzione per rimettere la gente a lavorare in azienda, che si chiami Meridiana o abbia un altro nome» ha detto un rappresentante sindacale. Il riferimento è alla controllata Air Italy e alle polemiche dei giorni scorsi sul passaggio dei lavoratori da una società all'altra. I vertici di Meridiana avrebbero potuto fare una cessione di ramo d'azienda e riconoscere l'anzianità dei dipendenti, ma secondo quanto denunciato dal sindacato, l'offerta degli ultimi mesi era quella del licenziamento o la riassunzione con l'azzeramento dell'anzianità. LA LETTERA DI MERIDIANA. E' arrivata la comunicazione ufficiale di Meridiana che considera «revocata la procedura di licenziamento collettivo e collocazione in mobilità» aperta il 15 settembre per oltre 1.600 dipendenti. Nella lettera si fa riferimento all'incontro di martedì scorso a Roma, «nella consapevolezza che il ritiro della procedura e l'avvio di un serrato calendario di incontri con le parti sociali possano essere condizioni fondamentali per il raggiungimento di un accordo». La compagnia aerea, dunque, dopo il tavolo nazionale con i ministri Poletti e Lupi di martedì scorso a Roma, ha ufficializzato questa decisione con l'obiettivo ora di raggiungere un accordo «sulla situazione occupazionale e sulla gestione degli esuberi nel rispetto dei tempi e dei termini previsti nel verbale», siglato nella capitale. Nei prossimi giorni verranno fissati gli incontri per definire meglio il percorso che si dovrà concludere entro il 21 ottobre. Nel frattempo i lavoratori, su Facebook, hanno annunciato a partire da oggi un presidio di 30 giorni all'aeroporto Costa Smeralda di Olbia.

Correlati

Potresti esserti perso