Economia 30 Settembre Set 2014 1900 30 settembre 2014

Lehman Brothers poteva essere salvata

  • ...

Un impiegato di Lehman Brothers lascia la sede della società dopo il fallimento. Lehamn Brothers aveva le carte in regola per essere salvata ma la conclusione raggiunta nelle analisi preliminari della Fed non è mai giunta ai vertici prima che decidessero il fallimento. A ricostruire gli eventi e gettare una nuova luce uno dei momenti piu' simbolici della crisi finanziaria  è stato il New York Times, sulla base delle informazioni raccolte fra gli ex e gli attuali componenti della Fed. Conclusioni e informazioni che alimenteranno probabilmente il dibattito e le critiche nei confronti delle autorità e della Fed, già criticata per essere succube di Goldman Sachs. «Le conclusioni degli esperti finanziari della Fed di New York erano che Lehman Brothers era candidata al salvataggio, ma gli esperti non hanno mai informato l'allora presidente della Fed di New York, Timothy Geithner» si legge sul New York Times. ANCHE BERNANKE NON NE SAPEVA NULLA Delle conclusioni non sapevano nulla neanche il segretario la Tesoro, Henry Paulson, e il presidente della Fed, Ben Bernanke. Molti all'interno della Fed sono convinti - mette in evidenza il New York Times - che il governo americano avrebbe avuto l'autorità di salvare Lehman Brothers: «È stata una decisione politica, non legale». Le ricostruzioni del New York Times gettano una nuova luce su uno dei momenti più pericolosi nella storia di Wall Street, con molti che hanno criticato la decisione di lasciare fallire Lehman Brothers, causando problemi non necessari.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso