Giorgio Napolitano Mario 141001204239
VERTICE 1 Ottobre Ott 2014 2025 01 ottobre 2014

Crisi, Napolitano alla Bce: «Crescita è la priorità»

Il capo di Stato incontra Draghi: «L'Italia lavora per superare le sue debolezze».

  • ...

Il capo dello Stato Giorgio Napolitano (a sinistra) e il governatore della Bce Mario Draghi.

Giorgio Napolitano è tornato a incitare la Bce a mettere al centro dell'agenda europea la crescita e il lavoro. Nell'incontro informale a Napoli di mercoledì primo ottobre con il direttivo dell'istituto responsabile della politica monetaria dell'Ue il presidente della Repubblica ha ricordato come la «sfida numero uno è quella di aprire un nuovo sentiero di forte e sostenibile crescita in Europa».
«DISOCCUPAZIONE PRIMA PREOCCUPAZIONE». «La nostra principale preoccupazione è naturalmente l'altissimo tasso di disoccupazione raggiunto nell'area euro e soprattutto in alcuni Paesi come l'Italia», ha detto il capo dello Stato al vertice cui era presente anche il governatore della Bce Mario Draghi. «E questo», ha sottolineato, «è un motivo di preoccupazione non solo per il presente, ma anche in una prospettiva più lunga».
«ITALIA IMPEGNATA A SUPERARE LE SUE DEBOLEZZE». «L'Italia», ha assicurato, «intende portare avanti con determinazione e accelerare un chiaro impegno di superamento di sue debolezze strutturali, a cominciare dal così elevato debito pubblico, ma al tempo stesso nel contribuire all'agenda europea di questo semestre per spostare l'accento delle politiche europee verso programmi coordinati di investimento per l'innovazione e la creazione di lavoro».

Correlati

Potresti esserti perso