Economia 1 Ottobre Ott 2014 1813 01 ottobre 2014

Piazza Affari chiude negativa: -0,9%

  • ...

Piazza Affari chiude in negativo -0,9% Brutta seduta per le borse europee, azzoppate dai timori sull'economia del Vecchio Continente. A Milano il Ftse Mib ha chiuso in calo dello 0,89%, in linea con Londra (-0,98%), Francoforte (-1,15%) e Parigi (-0,97%). Stessa musica Oltreoceano, con Wall Street in rosso fin dall'apertura (Dow jones e Nasdaq stanno cedendo l'1%). Ad appesantire i listini ha contribuito la revisione delle previsioni del governo italiano sui conti pubblici e il rinvio al 2017 da parte della Francia dell'obiettivo del 3% nel rapporto deficit/pil. Deludente l'andamento della manifattura con l'indice pmi sui direttori d'acquisto dell'Eurozona ai minimi da 14 mesi, mentre i dati misti provenienti dagli Usa (bene le assunzioni nel settore privato, sotto le attese il pmi manifatturiero) non hanno risollevato gli animi. IN CALO FIAT -2,5% ED ENI -1,3%. A Piazza Affari - con lo spread Btp-bund risalito a 140 punti base in corso di seduta per poi ripiegare a 138 punti - sono andate male Saipem (-4,10%) e Yoox (-3,03%). Su Prysmian ha pesato il profit warning della concorrente Nexans (-2,38%) mentre Fiat (-2,55%) ha risentito dell'indagine Ue sulla sua controllata lussemburghese. Deboli anche Mediaset (-2,11%), Telecom (-1,82%), Eni (-1,34%) ed Enel (-1,24%). CORRONO MEDIOBANCA E BANCO POPOLARE. In controtendenza World Duty Free (+1,82%), che domani farĂ  il punto in cda sul riassetto al vertice dopo l'annunciata uscita dell'a.d Palencio Saucedo. Tiene anche qualche bancario, con in testa Mediobanca (+1,47%) e il Banco Popolare (+1,46%). Debole Hera (-0,95%) nel giorno dell'annuncio della presentazione del nuovo piano industriale.

Correlati

Potresti esserti perso