Borsa Milano 130711092314
MERCATI 2 Ottobre Ott 2014 1909 02 ottobre 2014

Borsa, l'Europa brucia 222 miliardi

Milano maglia nera. Ftse Mib -3,92%. Le parole di Draghi affossano gli scambi.

  • ...

La Borsa di Milano.

Giornata nera per le Borse europee, deluse dal presidente della Bce, Mario Draghi da cui ci si attendeva toni più decisi su Abs e quantitative easing. L'indice Stoxx 600, che fotografa l'andamento dei principali titoli dei listini continentali, ha ceduto il 2,4%, che equivale a 222 miliardi di euro bruciati in una seduta. Piazza Affari, la peggiore, con un calo del 3,76% dell'indice Ftse All share, ha 'perso' da sola 19 miliardi di capitalizzazione.
SPREAD A 142. Il Ftse Mib ha ceduto il 3,92% scendendo sotto i 20.000 punti (19.894), con gli hedge fund entrati in azione per forzare il listino al ribasso, agendo sul future sull'indice. Mentre lo spread tra Btp e Bund è salito a 142 punti con un rendimento del 2,32%.
Maglia nera del listino è Finmeccanica (-6,44%) con la revisione di S&P alla previsione sul rating da stabile a negativo.
MALE I BANCARI. Le vendite hanno piegato poi una pattuglia di bancari con Banco popolare che ha ceduto il 6,19%, seguita da Bper (-5,87%), Intesa Sanpaolo (-5,5%), Ubi (-5,14%).
Fiat, con Marchionne che al Salone di Parigi ha confermato i target per il 2014, ha ceduto l'1,68%. Cnh invece l'1,21%. Hanno contenuto le perdite, in un listino in gran parte in rosso, Gtech (-0,80%) e Ferragamo (-0,98%).

Correlati

Potresti esserti perso