Moscovici 141002095420
APPELLO 2 Ottobre Ott 2014 0951 02 ottobre 2014

Moscovici: «Non c'è crescita senza riduzione del debito»

Il commissario: «La Francia non rispetta gli obblighi? Saranno applicate le regole».

  • ...

Pierre Moscovici.

Il commissario designato agli affari economici Pierre Moscovici nell'audizione all'Europarlamento ha sottolineato la necessità di regole, e di rispettarle.
«Stabilità e crescita», ha affermato, «non sono opposti, non c'è crescita senza riduzione dei debiti e non c'è riduzione dei debiti senza crescita. Mi assicurerò che tutti, sottolineo tutti, rispettino le regole comuni».
NIENTE SCONTI PER LA FRANCIA. Dopo lo strappo della Francia sul rigore, Moscovici ha detto: «Cosa farò di fronte al mio Paese d'origine? Regole, niente altro che regole, sono qui per garantire la nostra funzione di controllori del bilancio e se un paese non soddisfa gli obblighi del trattato e si trova sotto procedura come la Francia, io continuerò con la procedura».
«Tratterò tutti i Paesi sulla base delle stesse regole, sarò guardiano delle regole, sarò un arbitro giusto e imparziale per assicurare che tutti, sottolineo tutti, rispettino le regole comuni», ha detto Moscovici.
«RAFFORZARE LA GOVERNANCE». Ma, in parallelo, «occorre rafforzare la governance, perché non possiamo accettare un altro anno a crescita zero, quindi mi adopererò per il piano di investimenti di Juncker perché la Ue ha urgentemente bisogno di investimenti per creare nuova occupazione», ha aggiunto.

Correlati

Potresti esserti perso