Economia 3 Ottobre Ott 2014 1815 03 ottobre 2014

Piazza affari chiude in rialzo dell'1,54%

  • ...

Piazza Affari Piazza Affari ha chiuso in rialzo di oltre l'1%, rimbalzando dopo le forti perdite registrate ieri sulla scia del discorso del presidente della Bce, Mario Draghi.  Gli indici hanno esteso i guadagni nel pomeriggio, dopo la pubblicazione dei dati sull'occupazione negli Stati Uniti, risultati migliori delle attese. A settembre i posti di lavoro sono infatti cresciuti di 248.000 unità e il tasso di disoccupazione è sceso al 5,9%, il minimo da luglio 2008. Il FTSE Mib ha così archiviato la seduta sui massimi, in rialzo dell'1,54% a 20.200 punti, mentre l'AllShare ha guadagnato l'1,46% a 21.345 punti. Volumi per un controvalore di 2,4 miliardi di euro. L'indice FTSEurofirst 300 segna +0,89%.  Sono le banche, che ieri erano state particolarmente colpite dalle vendite, a registrare il rimbalzo più accentuato. Il paniere degli istituti italiani è salito del 2,58%. BENE I BANCARI ATTORNO AL +3%. Guadagni superiori al 3% per Popolare Emilia Romagna e Ubi, seguite a breve distanza da Intesa Sanpaolo e Unicredit. Finmeccanica ha chiuso in rialzo del 2,74%. Secondo un quotidiano tra gli obiettivi del recente viaggio negli Stati Uniti del nuovo AD ci sarebbe anche la ricerca di una soluzione per vendere Drs. Equita giudica la notizia positiva dal momento che fino a questo momento le sinergie con il resto del gruppo sono state modeste. Tonica anche Mediset, salita del 2,87%. Eni cede 0,11% in controtendenza al mercato e lievemente peggio dell'indice europeo di settore. CROLLO PER WDF-10%. Affonda invece World Duty Free (-10,64%) dopo che che ieri il management ha illustrato alla comunità finanziaria i termini del rinnovo del contratto spagnolo, portando gli analisti a rivedere le stime per il futuro. La società ha confermato la guidance per l'anno in corso. Un report di Banca Imi sottolinea che la scarsa visibilità sul prossimo anno potrebbe rallenatere la ricerca di un partner in quanto impedirebbe di valorizzare appieno la società. Debole anche Ferragamo (-1,04%). GUADAGNI PER SEAT +7%. Telecom Italia non reagisce alle indiscrezioni su un mandato al cda per trattare l'acquisto della quota di F2i in Metroweb, chiudendo sostanzialmente in linea con il mercato.  Dopo la fiammata di questa mattina sulle indiscrezioni di un possibile delisting, Risanamento ha chiuso in calo del 3,4%, passando in negativo ben prima della smentita della società.  Seat ha guadagnato il 7,7%. Oggi il Tribunale di Torino ha omologato i concordati preventivi proposti dalla società e dalla controllata Seat Pagine Gialle Italia.

Correlati

Potresti esserti perso