Soldi 141006065240
SOLDI 6 Ottobre Ott 2014 0650 06 ottobre 2014

Truffe ai piccoli risparmiatori: business da 400 milioni

La denuncia della guardia di finanza. Nel mirino i guadagni dei nuovi Madoff.

  • ...

La denuncia delle truffe ai danni dei piccoli risparmiatori è della guardia di finanza.

Aguzzini dei piccoli risparmiatori si aggirano per l'Italia. E si celano dietro il volto spesso rassicurante di professionisti della finanza, come un funzionario di banca o il direttore di un ufficio postale, ma pure di un docente universitario. Che, secondo i dati diffusi dal rapporto della guardia di finanza (Tutela dei risparmiatori, il titolo del report) e pubblicati dal Corriere della Sera, hanno fatto sparire solo nei primi nove mesi del 2014 circa 400 milioni di euro dalle tasche di ignari cittadini.
SOLDI SPARITI. In pratica, è la denuncia delle Fiamme gialle, molti italiani che avevano messo da parte soldi con la speranza di farli fruttare, si sono ritrovati a secco, con il capitale che avevano accumulato finito all'estero e quindi impossibile da recuperare.
Come funziona la truffa? Con il metodo dello 'schema Ponzi', dall'idea di un immigrato italiano che negli Usa coinvolse circa 40 mila persone in una particolare catena in cui per guadagnare era necessario coinvolgere altri soggetti.
La guarda di finanza, delineando il fenomeno sempre più preoccupante, ha individuato una ventina di Madoff italiani e su altri sono in corso accertamenti.
CATENE CON TRUFFA. «Non si tratta, al contrario di quanto comunemente percepito, di fenomeni isolati e limitati a ristretti ambiti provinciali, «hanno scritto le Fiamme gialle nel rapporto, «ma il numero dei risparmiatori coinvolti e l'entità delle somme di denaro interessate da queste forme di truffa costituiscono gli indici per comprenderne la diffusione».
Per capire il dramma, «al malcapitato vengono promessi altissimi rendimenti», che però sono «corrisposti in minima parte e solo all'inizio grazie alle somme raccolte presso i nuovi clienti». Quando tuttavia si richiedono le somme investite, «si svela l'esistenza della truffa».

Correlati

Potresti esserti perso