Valls 141007184713
ATTACCO 7 Ottobre Ott 2014 1845 07 ottobre 2014

Valls: «La Commissione Ue non può respingere il bilancio francese»

Il premier transalpino: una legge che prevede un deficit al 4,3% è quello che serve al Paese.

  • ...

Manuel Valls.

Il premier francese, Manuel Valls, ha detto il 7 ottobre davanti all'Assemblea Nazionale che il progetto di bilancio 2015, il quale prevede una chiara deriva nelle finanze pubbliche rispetto agli impegni assunti con Bruxelles, è «quello che serve alla Francia e che la Commissione europea non può respingerlo».
«C'è un solo parlamento... incaricato di approvare o meno il bilancio della Francia... È il parlamento francese», ha dichiarato il braccio destro del presidente François Hollande.
DEFICIT AL 4,3%. Secondo diverse fonti europee, l'esecutivo Ue potrebbe chiedere alla Francia di rivedere il suo progetto di bilancio 2015 che prevede un rapporto deficit/Pil al 4,3%, molto lontano dall'impegno del 3% assunto da Parigi.
Da un anno, la Commissione Ue dispone del diritto di monitorare e valutare i piani economici degli Stati con deficit pubblici eccessivi, una prerogativa che non ha ancora utilizzato.
«PROGETTO TRASMESSO IL 15 OTTOBRE». In teoria, se Bruxelles rileva gravi carenze in termini di riduzione del deficit o riforme, può chiedere allo Stato in questione di rivedere il suo progetto di bilancio. Il 6 ottobre, fonti dell'Eliseo hanno detto di non pensare all'ipotesi di una bocciatura da parte di Bruxelles.
«Il progetto di legge di bilancio sarà trasmesso alla Commissione europea il 15 ottobre. Ogni commento è dunque prematuro», hanno aggiunto a Parigi.

Correlati

Potresti esserti perso