Economia 9 Ottobre Ott 2014 0954 09 ottobre 2014

Saipem: jv con Xodus e Chiyoda

  • ...

Saipem ha stretto un'alleanza con Xodus group e Chiyoda corporation. Saipem ha costituito con Xodus Group e Chiyoda Corporation una società, Xodus Subsea, con l'obiettivo di supportare la crescente attività nel settore dello sviluppo dei campi sottomarini. La joint venture vedrà Saipem al 50%, Xodus al 40% e Chiyoda, la controllante nipponica di Xodus, al 10%. Xodus Subsea, che si occuperà della realizzazione di studi e della fornitura di servizi di ingegneria e consulenza, in particolare relativi alla fase iniziale dei progetti, sarà una società indipendente e autonoma, anche dal punto di vista finanziario, con risorse e asset propri. La sede sarà a Londra, con centri di ingegneria situati nei Paesi ritenuti strategici. LE GARE RESTANO IN CAPO A SAIPEM Saipem continuerà a gestire autonomamente i processi di gara e l'esecuzione dei contratti Epci relativi ai progetti sottomarini e alla realizzazione di pipeline. «Crediamo che il settore dell'ingegneria sottomarina continuerà a crescere e che, grazie a questa partnership, Saipem potrà avere una prospettiva privilegiata sullo sviluppo dei progetti futuri. Saremo così in grado di prevedere le esigenze del mercato e di fornire supporto ai nostri clienti attraverso l'intera catena delle attività di sviluppo sottomarino», ha dichiarato l'amministratore delegato Umberto Vergine. Xodus è un gruppo di consulenza energetica internazionale, concentrato in particolare sulle soluzioni di ingegneria integrata nei settori Oil&Gas offshore e delle energie rinnovabili. Chiyoda, azionista di maggioranza di Xodus, è una società giapponese di ingegneria.

Correlati

Potresti esserti perso