Lavoro 141011113606
LAVORO 11 Ottobre Ott 2014 1135 11 ottobre 2014

Cassa integrazione, Cgil: 715 milioni di ore da gennaio 2014

Il report dell'Osservatorio del sindacato di Susanna Camusso. Coinvolti 515 mila lavoratori.

  • ...

Un'operaia al lavoro.

Poco meno di 715 milioni di ore di cassa integrazione, richieste e autorizzate, nei primi otto mesi del 2014, di cui oltre la metà di cassa straordinaria. Un monte ore di cig, che relega in cassa a zero ore oltre 515 mila lavoratori da gennaio.
È quanto emerge dal rapporto dell'Osservatorio Cig della Cgil.
Dall'analisi, si rileva come il totale di ore di cassa integrazione da gennaio ad agosto sia stato pari a 714.647.918, richieste e autorizzate, in flessione sullo stesso periodo del 2013 del -8,50%.
RICHIESTE IN AUMENTO. In particolare, nei primo otto mesi, la cassa integrazione ordinaria (cigo) è pari a 168.126.200 di ore (-29,99%); la richiesta di cassa straordinaria (cigs) totalizza 413.291.293 di ore (oltre il 55% del totale delle ore concesse, +24,99%); la cassa in deroga (cigd) registra 133.230.425 di ore richieste e autorizzate (-36,62%).
AZIENDE IN CRISI. Continua a crescere, inoltre, il numero di aziende che fanno ricorso ai decreti di cigs: da gennaio ad agosto sono state 5.200 (+25,42%) e riguardano 9.863 unità aziendali territoriali (+32,03%). In particolare, si registra un aumento dei ricorsi per crisi aziendale (2.499 decreti da inizio anno, +2,88%), che rappresentano il 48,06% del totale dei decreti; in deciso aumento anche i ricorsi al concordato preventivo (399, +204,58%) e al fallimento (165, +43,48%); crescono poi le domande di ristrutturazione aziendale (143, +3,62%) e di riorganizzazione aziendale (155 per un +6,16%).
LOMBARDIA IN TESTA. Ma, ha sottolineato lo studio, «gli interventi che prevedono percorsi di reinvestimento e rinnovamento strutturale delle aziende continuano ad essere irrilevanti (5,73% contro i 6,85% del 2013), segnale palese, e sottovalutato, del processo di deindustrializzazione in atto nel Paese».
A livello geografico, nelle regioni del Nord si registra il ricorso più alto alla cassa integrazione: al primo posto per ore di cig c'è la Lombardia (175.543.289 di ore pari a 126.838 lavoratori); seguita da Piemonte e Veneto.
A livello di settori, la meccanica è ancora il settore dove si è totalizzato il ricorso più alto allo strumento della cassa integrazione.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso