Ignazio premier
ECONOMIA 11 Ottobre Ott 2014 1949 11 ottobre 2014

Visco: «Tassi di interesse bassi? C'è il rischio bolle»

Il governatore: «Non sono una soluzione permanente».

  • ...

Il governatore Ignazio Visco ha messo in guarda dai pericoli di una politica monetaria troppo espansiva, riferendosi alle operazioni della Banca centrale europea.
RICERCA DEL RISCHIO. «Tassi di interesse così bassi, vicini allo zero per un periodo prolungato portano alla ricerca di rendimenti anche rischiosi e al rischio di bolle, e non sono una soluzione permanente. Anche se resteranno così per molto tempo», ha dichiarato il governatore di Bankitalia, Ignazio Visco da Washington, in una conferenza stampa unificata con il ministro dell'Economia Pier Carlo Padoan a margine dei lavoratori dell'Fmi.
NESSUNA FUGA DI CAPITALI. Poi rispondendo a chi gli chiedeva se fosse vera una 'fuga' di 67 miliardi dal Belpaese, riportata dal quotidiano La Repubblica, il numero uno di via Nazionale ha commentato: «Non c'è fuga di capitali dall'Italia. Non mi sembra che si possa parlare di fuga di capitali».
E per quel che riguarda il Jobs Act, il governatore ha parlato di «intervento complessivo e ampio per far sì che si crei un ambiente per fare impresa'». E una volta superata una certa rigidità della precedente riforma del lavoro, «ora non dobbiamo correre il rischio opposto». «C'è bisogno di politiche attive», ha spiegato Visco, «e c'è necessità di un sistema di sicurezza per chi perde il lavoro in un contesto di forte transizione come quello attuale. E mi sembra che questo nella riforma ci sia».

Articoli Correlati

Potresti esserti perso