Economia 13 Ottobre Ott 2014 1044 13 ottobre 2014

Bertoni (Qvc): «In Italia, se investi, fatturi»

  • ...

Gregg Bertoni, ceo di Qvc Italia. Il suo cognome è italiano, della provincia di Lucca da dove vengono i suoi nonni. Ma di italiano Gregg Bertoni conosce poche parole. Dell'Italia, però, ha ormai imparato tutto. È alla guida di Qvc Italia, canale di shopping televisivo di proprietà di Liberty Media Corporation quotato al Nasdaq, che ha spento le quattro candeline il 4 ottobre scorso. Nel 2010 non esisteva in Italia. Oggi occupa più di 640 persone e ha investito nel nostro Paese oltre 65 milioni per un fatturato 2013 di più di 100 milioni di dollari su un totale a livello globale di 8,5 miliardi di dollari, di cui 1,5 miliardi provengono dal web. Ed è proprio sull'online che Bertoni pensa di spingere il business italiano di Qvc nel prossimo triennio. «Per il momento il canale Internet vale il 20% circa dei nostri ricavi, ma ci siamo accorti che è letteralmente esploso nell'ultimo anno e pensiamo che a tendere possa valere almeno la metà delle nostre vendite», ha detto a Economiaweb.it Bertoni. LA SVOLTA E-COMMERCE UTILIZZA LA MULTIPIATTAFORMA Per spingere sul web, è stato rivisto il canale online ed è previsto il lancio di una app per Ipad e smartphone in modo da rendere più semplice il contatto con il cliente. L'obiettivo è sfruttare per l'e-commerce la multipiattaforma che Qvc ha creato in Italia. Con lo spirito di sempre. Bertoni è uno di quei manager americani che non ha avuto paura di credere nell'Italia e di creare occupazione. Nonostante la politica. «Sono arrivato qui che c'era Berlusconi, poi Monti, poi Renzi» dice a Economiaweb.it. «Le regole ci sono e chi vuole competere deve adattarsi al mercato in cui opera, tutto qui». Insomma, se si vuole fare business si può, basta investire è la regola di Bertoni. E Qvc lo ha fatto. Dei 65 milioni spesi per la start up italiana, una buona parte è andata per il quartiere generale a Brugherio (Monza Brianza) dove in 15 mila metri quadrati c'è tutto: gli studi televisivi, gli uffici e il call center che è interno all'azienda «perché voglio che chi parla con i clienti sappia cosa hanno comprato e cosa vendiamo» ha detto Bertoni. IL POLO LOGISTICO È A PIACENZA E non è una banalità perché Qcv ha un pacchetto di più di 15 mila prodotti e 450 marchi offerti e 17 ore di diretta al giorno 7 giorni su 7. Per gestire una tale mole di offerta Bertoni ha deciso di investire anche nella logistica, seguendo l'esempio di Amazon. A luglio 2013 con un esborso di 5 milioni di euro è stato inaugurato il nuovo polo logistico di Piacenza. Un magazzino di 20 mila metri quadrati, nel quale sono stata inizialmente impiegate un centinaio di persone che ha spostato in Italia l’attività che fino a quel momento era appoggiata in Germania. Una scelta importante anche in vista del rafforzamento delle vendite online. L'altra linea strategica che Bertoni vuole seguire è l'allargamento della gamma di prodotti offerti. «Il 47% dei marchi che proponiamoè italiano e l'italianità è uno dei valori che cerchiamo di trasferire ai clienti. La differenza, rispetto all'inizio della nostra attività», ha detto Bertoni. «Cerchiamo pmi che vogliano esportare la loro eccellenza anche sui nostri canali esteri».

Articoli Correlati

Potresti esserti perso