Multe Tasse 141013075028
ALLARME 13 Ottobre Ott 2014 0750 13 ottobre 2014

Tasse e multe, buco da 70 miliardi

La denuncia della Corte dei conti. Con le finte entrate si finanziano nuove spese.

  • ...

Secondo la Corte dei conti, tasse e multe non riscosse dagli enti locali valgono 70 miliardi.

Un tesoretto di 70 miliardi fatto di tasse e multe. Ma che non viene mai del tutto incassato.
Eccoli quelli che vengono chiamati «residui attivi» e dietro i quali si cela un potenziale buco nei conti pubblici che sfiora i 10 miliardi.
SOLDI MAI INCASSATI. Perché in pratica si tratta di soldi che Regioni, Province e Comuni hanno l'abitudine di riportare all'attivo nei bilanci come somma da riscuotere. Ma una parte di essi è destinata a non arrivare mai. E quindi alla fine risulta che le spese sono finanziate con entrate che non ci saranno.
ALLARME DELLA CORTE DEI CONTI. A svelare la finanza 'creativa' degli enti locali, denunciata dalla Corte dei conti a marco in un'audizione davanti alle commissioni bilancio di Camera e Senato, è stato il quotidiano La Repubblica, secondo cui i Comuni devono riscuotere 33 miliardi, le Province 7 e le Regioni fino a 30 miliardi.
Eppure, con l'operazione-verità della finanza pubblica locale voluta dal governo di Mario Monti, le cose dovrebbero cambiare presto, visto che le amministrazioni sono obbligate a «fare pulizia» dei residui attivi (da cancellare quelli che fanno emergere un deficit).

Correlati

Potresti esserti perso