Economia 15 Ottobre Ott 2014 1006 15 ottobre 2014

Cottarelli: troppi 8.000 comuni, ridurli

  • ...

Carlo Cottarelli "Ottomila comuni sono troppi, bisognerebbe pensare ad una riduzione che renda più facile il coordinamento". Così il commissario alla Spending review Carlo Cottarelli in audizione alla commissione sull'anagrafe tributaria. Bisognerebbe anche prevedere "un meccanismo premiale per i comuni che si mettono assieme". Il tema della riduzione delle amministrazioni locali è stato trattato nelle fasi iniziali della valutazione sulla spending review con Palazzo Chigi, "ma poi non si è più tornati sull'argomento", ha precisato Cottarelli al termine dell'audizione. IL 2015 ANNO GIUSTO PER COSTI STANDARD. La strada intrapresa già quest'anno sui costi standard delle amministrazioni pubbliche «è quella da seguire. Penso che nel 2015 sia possibile utilizzarli». Lo ha detto il commissario alla Spending review, Carlo Cottarelli, in audizione alla commissione sull'anagrafe tributaria. I costi standard, ha spiegato, vanno "di pari passo con la capacità fiscale standard. Penso possano essere in legge stabilità». Nella legge che arriverà oggi in consiglio dei ministri non dovrebbe essere invece previsto alcun intervento sull'illuminazione pubblica, settore anche questo esaminato da Cottarelli in passato come possibile fonte di risparmi. «Abbiamo lavorato con il ministero dello Sviluppo economico sull'efficientamento dell'illuminazione stradale, ma non siamo in tempo per farlo entrare nella legge di stabilità", ha spiegato. Per avviare il processo "serve un investimento iniziale che poi sarà più che ripagato nel tempo. Una possibile soluzione potrebbe essere il partenariato pubblico-privato».

Correlati

Potresti esserti perso