Economia 17 Ottobre Ott 2014 1506 17 ottobre 2014

Invitalia finanzia 339 start-up

  • ...

Domenico Arcuri, amministratore delegato Invitalia. Sono 339 le nuove startup finanziate da Invitalia, l'Agenzia nazionale per l'attrazione degli investimenti e lo sviluppo d'impresa, a seguito delle 1092 domande ricevute in un anno per l'incentivo Smart&Start dedicato alle nuove imprese del Mezzogiorno, per un totale di 63 milioni di investimenti attivati. Il bilancio è stato presentato in occasione del convegno Come le start-up e le imprese europee possono connettersi con la San Francisco Bay Area, capitale della disruptive innovation. Gli investimenti attivati da Invitalia, che agisce su mandato del Ministero dello Sviluppo economico, si attestano a 28 milioni in Campania, regione più attiva, 14 in Sicilia e 13 in Puglia. Le richieste di incentivi sono state presentate per il 27% da donne e per il 51% da giovani. Tra le iniziative agevolate, primeggiano quelle dedicate al cloud computing, all'e-commerce, alle infrastrutture ICT e alla green economy. «Per la prima volta da due anni a questa parte il nostro governo si occupa assiduamente di start-up e innovazione»,  ha spiegato l'ad di Invitalia, Domenico Arcuri, commentando i risultati positivi. «È importante sottolineare che, senza l'intervento dello Stato, una realtà come quella della Bay Area non esisterebbe. La qualità e la quantità delle nostre start-up fino a oggi è stata tra il ridicolo e l'insignificante. Servirebbe un disegno di politica industriale europeo, ma stiamo muovendo passi in avanti: il nostro ruolo è quello di sostenere un numero il più possibile alto di start-up, non solo al momento della loro nascita ma anche e soprattutto dopo, quando il tasso di mortalità è elevato».

Correlati

Potresti esserti perso