Economia 17 Ottobre Ott 2014 1833 17 ottobre 2014

Partite Iva: il risparmio della stabilità

  • ...

Il popolo delle partite Iva è di circa 900 mila autonomi. Un sostegno agli autonomi, tutti, senza limiti di tempo o di età. Che certo, penalizza l'avvio di nuove attività per gli under 35 che finora potevano usufruire del regime dei minimi, con imposta sostitutiva al 5%, ma che, secondo i primi calcoli, rimane comunque conveniente perché in ogni caso, con l'aliquota al 15% fissa - e su uno spettro di ricavi più ampio - introdotta con la legge di Stabilità, consente nel medio periodo di pagare comunque meno tasse, oltre a vedere semplificati oneri e adempimenti. Il nuovo regime vale circa 800 milioni di euro per 900 mila partite Iva, che potrebbero godere di uno sconto compreso tra gli 800 e i 1.000 euro. Peraltro non è nemmeno escluso che nei prossimi mesi si possa aggiustare il nuovo regime forfettizzato: la rivoluzione per mini-imprese di artigiani e commercianti infatti doveva viaggiare con l'attuazione della delega fiscale (da cui è stata anticipata la misura) che prevedeva anche altre novità. Per ora in legge di Stabilità si prevede comunque già di ridurre «di un terzo» l'imponibile per i primi tre anni «al fine di favorire l'avvio di nuove attività». Ecco i punti chiave. 1. PER I REGIMI MINIMI NON CAMBIA NULLA Per chi sta già applicando il regime dei minimi, comunque, non cambia nulla perché si prevede esplicitamente che si possa continuare ad avvalersene (ma si può anche, volendo, passare al nuovo regime) fino al completamento del quinquennio agevolato o al compimento dei 35 anni, restando così soggetti all'imposta sostitutiva del 5%. 2. PER CHI APRE NUOVA ATTIVITÀ NON C'È LIMITE DI ETÀ Per chi apre una attività dal 2015, invece, la percentuale sale ma la fascia di soggetti che può ricorrere al forfait è più vasta: viene eliminato il limite di età di 35 anni (misura che, in tempi di crisi, può incentivare chi ha perso il posto da dipendente e vuole tentare l'attività in proprio) così come il vincolo di tempo di 5 anni. 3. RIVISTA LA SOGLIA DEI RICAVI PER LA SEMPLIFICAZIONE Allo stesso tempo viene rivista la soglia dei ricavi o dei compensi al di sotto della quale godere della semplificazione: si parte dai 15.000 euro per arrivare ai 40.000 (contro gli attuali 30.000), con differenze però a seconda dell'attività svolta. 4. PASSAGGIO AUTOMATICO AL NUOVO REGIME Chi risponde ai requisiti e finora non poteva avere l'agevolazione passerà naturalmente al nuovo regime, salvo optare invece per rimanere in regime ordinario, mentre resta fuori in ogni caso chi si avvale di regimi speciali Iva o di regimi forfettari di determinazione del reddito.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso