All Star_Nike
IL CASO 18 Ottobre Ott 2014 1840 18 ottobre 2014

Usa, Nike fa causa per tutelare le All Star

Il colosso si rivolge all'antitrust per difendere il brevetto: nel mirino 31 big del commercio tra cui Wal.Mart.

  • ...

La nota scarpa All Star.

Un simbolo di atleti e giovanissimi in tutto il mondo che rischia di subire imitazioni dannose per la sua immagine.
Parliamo delle All Star, le popolari scarpe di gomma e tela, divenute nei 100 anni di storia di Converse un'icona.
Un'icona appunto che va difesa dalle imitazioni sostiene Nike, il colosso sportivo a cui fa capo dal 2003 Converse, la società che produce le All Star.
AZIONE LEGALE CONTRO COLOSSI. Una convinzione così forte che ha spinto Converse a presentare un'azione legale contro 31 giganti del commercio, incluso Wal-Mart, per violazione dei brevetti.
Nike ha alzato anche il tiro rivolgendosi direttamente all'International Trade Commission (Itc), l'antitrust americana che ha il potere di bloccare l'ingresso nel paese di prodotti contraffatti.
Converse ha presentato 22 diverse azioni legali alla corte di New York contro i big del commercio. La richiesta avanzata è di danni economici ma la priorità di Converse è far sì che i prodotti non originali vengano ritirati dagli scaffali.
SUL MERCATO DAL 1917. Converse ha introdotto le All Stars nel 1917, come le prime sneaker create per i giocatori di basket: il suo più popolare portavoce è stato Chuck Taylor, famoso giocatore di basket entrato a far parte della società agli inizi del 1920 e al quale è ispirato lo stile delle scarpe.
Ma le All Star hanno conosciuto i loro tempi d'oro dagli anni '50 in poi, conquistando anche Hollywood: le indossava la gang di John Travolta in Grease ma anche Sylvester Stallone in Rocky.
CRISI NEGLI ANNI '90. Il boom è durato fino agli anni 1990, quando Converse ha iniziato a risentire della concorrenza ed è stata costretta alla bancarotta.
L'acquisizione da parte di Nike di Converse nel 2003 ha rilanciato le popolari scarpe, ampliando il franchise, introducendo nuovi colori e stili e favorendo lo sbarco all'estero.
Nel 2014 Converse ha registrato vendite per 1,7 miliardi di dollari. La ritrovata popolarità ha spinto le imitazioni, soprattutto oltreoceano.
DIFFICILE PROVARE VIOLAZIONE. Ma nel mondo della moda la violazione dei brevetti è difficile da provare perché la legge infatti non consente alle aziende di tutelare aspetti del design che sono funzionali e prevede che venga provata anche l'associazione da parte dei consumatori di un design specifico con il produttore.

Correlati

Potresti esserti perso