Economia 20 Ottobre Ott 2014 1305 20 ottobre 2014

Lucchini: c'è l'offerta di Cevital

  • ...

È stata depositata il 20 ottobre negli uffici del notaio Morelli di Piombino l'offerta vincolante del gruppo algerino Cevital per l'acquisizione dell'acciaieria Lucchini. Il rappresentante della multinazionale Farid Tidjani, ha confermato a Fiom, Fim e Uilm la deposizione dell'atto. Per Cevital l'offerta è completa sia sotto gli aspetti finanziari che industriali. È una manifestazione di interesse che dà respiro a un settore in crisi che conta però il 2% del Pil italiano (leggi qui l'articolo di Economiaweb.it). L'OFFERTA PREVEDE IL REINTEGRO DI TUTTI I LAVORATORI «Ci hanno confermato che l'offerta presentata prevede il riassorbimento di tutti i lavoratori», ha spiegato Vincenzo Renda, segretario provinciale della Uilm, al termine dell'incontro con Cevital. «Per un periodo verranno utilizzati ammortizzatori sociali, ma nell'arco di 24 mesi saranno realizzati gli impianti, due forni elettrici, per arrivare a produrre due milioni di tonnellate annue di acciaio». Cevital ha annunciato che oltre all'acciaio per Piombino è previsto anche un progetto agroalimentare e logistico che porterà nuove assunzioni. «Ora sappiamo che non c'è una unica offerta per Lucchini, e sta al Commissario Nardi scegliere la migliore», ha detto Renda.

Correlati

Potresti esserti perso