Soldi 141021190311
ECONOMIA 21 Ottobre Ott 2014 1903 21 ottobre 2014

Eurostat, rapporto deficit-Pil al 2,8% nel 2013

In Italia debito sceso di 4 punti per il ricalcolo del Pil, -10 punti per Cipro.

  • ...

Nel 2013 il rapporto deficit-Pil è sceso al 2,8%, mentre quello debito-Pil al 127,9%.

Nel 2013 il rapporto deficit-Pil è sceso al 2,8%, mentre quello debito-Pil al 127,9%: una percentuale in calo rispetto alle stime degli anni precedenti (3% e 132,6%). La conferma dei dati, già diffusi il 22 settembre dall'Istat, è arrivata da Eurostat, che ha diffuso le cifre ricalcolate in base al nuovo sistema europeo dei conti, Sec2010, entrato in vigore di recente. Il nuovo sistema di calcolo di Pil, deficit e debito vale anche anche con le nuove previsioni economiche, che dovrebbero essere pubblicate la prima settimana di novembre.
DEBITO, PORTOGALLO SUPERA ITALIA. In Italia la buona notizia è soprattutto per il debito, che per il 2013 è sceso di 4 punti grazie al ricalcolo del Pil. In questo modo il nostro Paese non è più il secondo con il debito maggiore in Europa dopo la Grecia, ora superata dal Portogallo in questa classifica negativa. Il Paese che sembra trarre maggiore guadagno sul fronte del debito è Cipro, in discesa di 10 punti. Anche l'Olanda, come l'Italia, vede la sua stima del debito più bassa di 4 punti. Il nuovo metodo di calcolo, invece, aggrava il debito di Belgio, Austria e Croazia di oltre 6 punti. Minime, invece, le variazioni sul fronte del deficit: nessun Paese sfora la soglia del 3%.

Correlati

Potresti esserti perso