Ristrutturazioni Immobili Casa 141021162900
MISURA 21 Ottobre Ott 2014 1500 21 ottobre 2014

Sblocca Italia, emendamento Iva verso lo stop

Aliquota al 10% su nuove costruzioni e al 4% sulle ristrutturazioni: mancano le coperture.

  • ...

L'emendamento approvato in commissione Ambiente alla Camera prevede che l'aliquota Iva per le nuove costruzioni salga al 10% mentre quella per le ristrutturazioni con ecobonus scenda dal 10 al 4%.

Verso lo stop all'emendamento del dl Sblocca Italia che modifica le aliquote Iva sulle nuove costruzioni per problemi di coperture.
Secondo la relazioni dei tecnici della Camera infatti l'Iva al 4% su ristrutturazioni e al 10% su nuove costruzioni, le misure previste nell'emendamento approvato in commissione Ambiente, potrebbero non compensarsi. In particolare se la prima misura determina un «minor gettito» per l'Erario, la seconda «non determina necessariamente effetti positivi» dello stesso.
CHIESTI ALTRI CHIARIMENTI. C'è anche la «necessità di verificare» la compatibilità della misura con la disciplina Ue.
I tecnici hanno chiesto «ulteriori chiarimenti» anche in merito alla decorrenza e all'ambito di applicazione delle nuove aliquote: «In particolare» - si legge nella relazione - «andrebbe confermato che la minore aliquota Iva trovi applicazione per gli interventi che saranno eseguiti a decorrere dall'entrata in vigore della disposizione e che siano in ogni caso esclusi gli interventi già effettuati in relazione ai quali il contribuente sta fruendo della detrazione Irpef». Per quanto riguarda la compatibilità con la normativa Ue, il servizio Bilancio segnala che l'applicazione dell'aliquota Iva ridotta al 4% «è ammessa solo per specifiche tipologie di interventi».
SCONTO PER ACQUISTO CASA, NO OBBLIGO DI AFFITTO. Dubbi espressi anche su un emendamento del Movimento 5 stelle approvato in commissione in base al quale chi compra una casa o la ristruttura per godere della deduzione Irpef non sarà più obbligato ad affittarla a canone concordato per almeno otto anni.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso