Bankitalia 140131172827
ECONOMIA 23 Ottobre Ott 2014 1526 23 ottobre 2014

Bankitalia: «Pil terzo trimestre in lieve calo»

Per via Nazionale il rinvio del pareggio di bilancio al 2017 è da considerarsi una scelta motivata.

  • ...

La sede di Bankitalia.

Per la Banca d'Italia, nel terzo trimestre il Pil avrebbe segnato «una nuova, lieve flessione». Nel darne notizia, via Nazionale ha spiegato come abbia pesato la caduta degli investimenti e dell'export. Migliorano i consumi delle famiglie, ma il recupero della fiducia di famiglie e imprese «si è interrotto nell'estate».
RINVIO DEL PAREGGIO GIUSTO. Anche per questo, le scelte del governo di rinviare al 2017 il pareggio strutturale di bilancio «data l'eccezionale durata e profondità della recessione appaiono motivate». Secondo Bankitalia, un riequilibrio più graduale «può aiutare a evitare una spirale recessiva della domanda».
RIPRESA DELL'OCCUPAZIONE ANCORA INCERTA. Dopo due anni di flessione, malgrado tutto, il numero di occupati è tornato a crescere nel secondo trimestre e le informazioni preliminari relative a luglio e agosto indicano un assestamento sui livelli precedenti. Tuttavia, «nonostante i modesti miglioramenti, le prospettive di ripresa dell'occupazione rimangono incerte»..
RIAVVIARE GLI INVESTIMENTI. Nel bollettino economico, è specificato inoltre che la spinta delle esportazioni sull'economia italiana «potrebbe continuare ad affievolirsi», pertanto è essenziale «il recupero della domanda interna» e il riavvio degli investimenti «pubblici e privati». In questo senso, per la ripresa è essenziale il contributo delle politiche di bilancio «nel determinare, in tutta l'area dell'euro, condizioni macroeconomiche più favorevoli, attraverso lo sfruttamento dei margini di manovra delle politiche nazionali e azioni incisive a livello comunitario».

Correlati

Potresti esserti perso