Borsa 130314083242
MERCATI 23 Ottobre Ott 2014 0910 23 ottobre 2014

Borsa, Piazza Affari e spread live del 23 ottobre 2014

Rendimento del Btp al 2,5%. Tokyo ha ceduto lo 0,37%.

  • ...

Indici di Borsa.

Seduta altalenante, ma nel complesso positiva per Piazza Affari il 23 ottobre: l'indice Ftse Mib ha segnato una perdita iniziale dello 0,73% e successivamente è risalito fino a chiudere +0,88%.
SPREAD IN CALO. In calo lo spread Btp/Bund. Il differenziale ha segnato quota 160 punti contro i 164 della chiusura del 22 ottobre. Il rendimento espresso è pari al 2,50%.
MERCATI ASIATICI IN CALO. Mercati azionari asiatici in generale calo dopo la chiusura in ribasso di Wall street e l'attentato a Ottawa: Tokyo ha ceduto lo 0,37% con l'indice Nikkei, Hong Kong lo 0,44%, Seul lo 0,27%.


18.10 - LO SPREAD TERMINA A 160. Lo spread tra Btp e Bund ha chiuso in calo a 160 punti base dai 164 punti della chiusura precedente . Il rendimento è al 2,50%.

17.35 - PIAZZA AFFARI CHIUDE A +0,88%. Piazza Affari ha chiuso in rialzo, assieme alle altre principali Borse europee. Il Ftse Mib ha terminato le contrattazioni in progresso dello 0,88% a 19.434 punti. In luce World Duty Free (+4,97%) e Bpm (+3,01%)

16.01 - MILANO RESTA CAUTA: +0,11%. La Borsa di Milano rimane volatile dopo l'apertura in netto rialzo delle contrattazioni a Wall Street. L'indice principale Ftse Mib cresce dello 0,11%. Tra i singoli titoli, sempre positivi Luxottica (+1,7%) e Bpm (+1,7%). Perdono invece Yoox (-4,1%) e Mediaset (-1,4%).



15.39 - WALL STREET APRE POSITIVA. Apertura in territorio positivo per Wall Street. Il Dow Jones sale dello 0,77% a 16.588,45 punti, il Nasdaq avanza dell'1,04% a 4.427,76 punti mentre lo S&P 500 mette a un progresso dello 0,75% a 1.941,62 punti.

12.54 - EUROPA CONTRASTATA A METÀ SEDUTA. A metà giornata i mercati azionari europei sono ancora senza una direzione precisa: ora il clima è principalmente negativo, con Londra che appare la più pesante e cede quasi un punto percentuale. Seguono Madrid e Milano (Ftse Mib -0,5%), con i gruppi bancari nervosi (Bper -2%). Tutte le Borse sembrano aspettare l'avvio di Wall street e la raffica di dati Usa della giornata: alle 14.30 le richieste di disoccupazione, alle 15.45 l'indice Pmi manifatturiero, alle 16 l'indice principale.

12.09 - BTP, CHIUSO COLLOCAMENTO A 7,5 MLD. Chiuso il collocamento della settima emissione del Btp Italia con un importo per 7,506 miliardi di euro. È quanto ha comunicato il Tesoro, secondo cui per il nuovo titolo è fissato il tasso cedolare (reale) annuo definitivo, pari a 1,25%, pagato in due cedole semestrali.

10.22 - MILANO GIRA IN POSITIVO: +0,4%. In un clima molto instabile, le Borse europee e Milano si stanno muovendo in territorio soprattutto positivo: l'indice Ftse sale dello 0,4% con un netto miglioramento del settore bancario sul quale si concentra l'attenzione in vista dei risultati di domenica degli stress test europei. Mps, dopo una partenza difficile, ora cresce dell'1,1% seguita da vicino da Intesa e Unicredit. Luxottica +2%, Finmeccanica accelera e sale dell'1,8%. Restano deboli Pirelli (-0,8%) ed Eni (-0,5%).


9.13 - MILANO DEBOLE (-1%) CON LE BANCHE. Partenza debole per Piazza Affari in linea con i principali mercati azionari europei. L'indice Ftse Mib cede l'1% con il settore del credito generalmente pesante in attesa dei risultati degli stress test europei: Mps perde il 2%, il Banco popolare e Bper cedono l'1,3%, Bpm l'1,1%, Intesa e Unicredit lo 0,9%. Negative anche Pirelli (-2%), Tenaris (-1,6%) ed Eni (-1,5%) mentre Luxottica sale dell'1% dopo l'indicazione di Adil Mehboob-Khan quale secondo amministratore delegato.

Correlati

Potresti esserti perso