Economia 23 Ottobre Ott 2014 1015 23 ottobre 2014

In campagna c'è lavoro: +5,6%

  • ...

Crescita record delle assunzioni in agricoltura, settore che ha fatto registrare il più elevato aumento nel numero di lavoratori dipendenti con un incremento del 5,6% nel secondo trimestre 2014 rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, per un totale di 1,2 milioni. Un settore in controtendenza, a fronte di un calo dello 0,3% dei lavoratori assunti nei servizi, del 4,4% nelle costruzioni; solo l'industria mette a segno +2,5%. BENE NORD E CENTRO, IN CALO IL SUD. Il trend positivo dell'agricoltura, sottolinea la Coldiretti sulla base degli ultimi dati Istat, riguarda quasi tutto il territorio nazionale con +27,6% al Nord, +28,6% al Centro, ma non il Sud dove il calo è dell'8,3%. Quanto all'identikit del dipendente agricolo neo assunto, 1 su 4 ha meno di 40 anni. Di rilievo anche la presenza di immigrati pari a 320 mila provenienti da 168 diverse nazioni. Un segnale incoraggiante per battere la disoccupazione viene anche dall'aumento del numero di imprese agricole condotte da giovani under 35 che nel secondo trimestre sono salite a 48.620 unità con un aumento del 2,6%. Un dato per tutti, infine, che dimostra come la campagna attiri le giovani generazioni: secondo una ricerca Coldiretti/Ixè il 68% di giovani italiani avrebbero voluto partecipare alla vendemmia 2014.

Correlati

Potresti esserti perso