Economia 24 Ottobre Ott 2014 1015 24 ottobre 2014

Katainen: evitare scenario peggiore

  • ...

Jyrki Katainen La pubblicazione della lettera (qui l'articolo) della commissione europea da parte del governo italiano ha costretto il commissario agli affari economici Jyrki Katainen a motivare il motivo della missiva. «La lettera all'Italia è lì e tutti vedono quali sono le nostre preoccupazioni. Sull'Italia ancora non abbiamo deciso, stiamo negoziando. Tutti vogliamo evitare il peggior scenario possibile», ha commentato a margine del convegno East Forum. Parlando delle conseguenze della lettera con cui la Commissione ha avvertito l'Italia dalle deviazioni dal Patto nella legge di stabilità, Katainen ha spiegato che «nulla è inevitabile, abbiamo l'obbligo legale di fare certe cose, ora c'è la consultazione con l'Italia su certi dettagli». MANCA UN EQUO TRATTAMENTO TRA GLI STATI. Il commissario ha ribadito che esiste un problema di equo trattamento fra gli Stati: «Dobbiamo trattare tutti allo stesso modo, qualche volta è molto difficile» farlo, e va tenuto presente che «nel recente passato alcuni Stati sono stati fortemente incoraggiati a prendere misure molto difficili, ma sia chiaro nessuno ha qualcosa contro» altri Stati. Per quanto riguarda l'entità della correzione che l'Italia dovrebbe fare per rientrare nei vincoli del Patto, Katainen ha detto di non voler "speculare sulle cifre".

Correlati

Potresti esserti perso