Cameron 140915192533
DIATRIBA 27 Ottobre Ott 2014 1714 27 ottobre 2014

Bilancio Ue, Cameron: «No ai 2 mld di dicembre»

Il premier britannico duro in parlamento: «Contesteremo la richiesta in ogni modo possibile».

  • ...

Il premier britannico David Cameron.

Londra non ha alcuna intenzione di piegarsi alle richieste di Bruxelles.
«La Gran Bretagna non pagherà» i 2 miliardi di euro richiesti dall'Unione europea entro il primo dicembre per il ricalcolo del Pil, ha ribadito il primo ministro David Cameron, parlando il 27 ottobre davanti al parlamento.
«CONTRASTO IN OGNI MODO». Cameron ha, quindi, sottolineato che intende contestare questa richiesta «in ogni modo possibile». I costi extra previsti dal ricomputo del Pil avevano già mandato su tutte le furie, nei giorni scorsi, il premier britannico, sostenuto, nella sa personale battaglia, da Matteo Renzi e dall'olandese Mark Rutte. A tal proposito, Cameron aveva sbottato: «Questi sono soldi dei contribuenti e voglio che questa cifra sia analizzata in tutti i modi possibili. Come ci si è arrivati, gli indicatori che sono stati utilizzati.Se l'Europa continua a comportarsi così, nessuno si può sorprendere se c'è gente che dice andiamocene via».

Correlati

Potresti esserti perso