Economia 27 Ottobre Ott 2014 1053 27 ottobre 2014

Posto fisso, lo vuole solo uno su due

  • ...

Il posto fisso lo cerca solo il 46% dei giovani. Solo un giovane su due ambisce ad avere un posto fisso nel 2014. E' quanto emerge da una indagine della Coldiretti/Ixè, secondo la quale il 46% del campione ambisce ad avere un posto fisso nel 2014. Il dato è dovuto in parte perché chi si approccia al lavoro è disilluso e forse non crede che si possa trovare un contratto a tempo indeterminato, o forse per un cambiamento d'approccio verso la carriere professionale, l'idea di trovare un impiego stabile - magari per tutta la vita lavorativa - è uscito dal radar di molti giovani italiani. UNO SU TRE VUOLE LAVORARE DA AUTONOMO. Il dato mostra un calo di sette punti percentuali rispetto alla rilevazione dell'anno precedente. La ricerca evidenzia invece che quasi un giovane su tre (31%) vuole lavorare autonomamente, con un aumento dell'1% rispetto al 2013. Ancora, i dati mostrati dagli agricoltori descrivono una grande flessibilità nei confronti del mondo del lavoro, con la maggioranza dei giovani (51 per cento) che è pronta ad espatriare mentre il 64 per cento è disponibile a cambiare città. La mobilità, insomma, sembra non essere più un problema per le nuove leve.  Tra le aspirazioni - precisa la Coldiretti - tiene il mito del dipendente pubblico, al quale punta il 34 per cento dei giovani, ma c'è anche un 36 per cento che non disdegnerebbe un posto da pony express. Ad evidenziare il cambiamento generazionale è anche il fatto che - conclude la Coldiretti - il 36 per cento dei giovani non vorrebbe fare il lavoro dei propri genitori contro un 30 per cento che lo accetterebbe volentieri mentre un 24 per cento si adeguerebbe senza entusiasmo.

Correlati

Potresti esserti perso