Petrolio 141030091617
AZIENDE 30 Ottobre Ott 2014 0900 30 ottobre 2014

Eni, utile a 3,68 miliardi

Risultato in flessione teorica del 36%. Ma in crescita del 3,2% al netto delle componenti straordinarie.

  • ...

Nel terzo trimestre 2014 Eni ha registrato un utile 1,71 miliardi, in calo del 57%.

L'Eni ha chiuso i primi nove mesi del 2014 con un utile netto pari a 3,68 miliardi di euro (-36,7%) e un utile netto asjusted (cioè l'utile che l'azienda avrebbe conseguito in assenza di componenti straordinarie non ricorrenti) di 3,24 miliardi (+3,2%). Nel trimestre luglio-settembre l'utile netto è risultato pari a 1,71 miliardi (-57%), mentre quello adjusted è cresciuto del 2,5% a 1,17 miliardi.
In una nota il gruppo ha specificato che il calo dell'utile registrato sia nel terzo trimestre sia nei nove mesi si deve in particolare alla «flessione della performance operativa dell'upstream a causa della riduzione dei prezzi degli idrocarburi e del calo produttivo, nonché della circostanza che il trimestre di confronto beneficiava della plusvalenza sulla cessione del 20% della scoperta mineraria in Mozambico», pari a circa 3 miliardi.
DESCALZI: «CASH FLOW RECORD». «Eni può contare su un cash flow operativo del trimestre a 3,98 miliardi, il più elevato tra gli analoghi periodi negli ultimi 5 anni», ha commentato l'amministratore delegato Claudio Descalzi il quale si è detto «particolarmente soddisfatto degli eccellenti risultati nella generazione della cassa» e anche «convinto che questa strategia ed i risultati che ne derivano siano la miglior garanzia di redditività e di solidità per Eni in un contesto di prezzi decrescenti».

Correlati

Potresti esserti perso