Economia 5 Novembre Nov 2014 1524 05 novembre 2014

Il Tfr in busta paga se lo mangia il fisco

  • ...

Il Tfr in busta paga è una opzione per il lavoratore. Il Tfr in busta paga è uno strumento subito a rischio flop perché non conviene a causa dell'eccessivo peso fiscale che genera. A sostenerlo un'indagine della Cgia di Mestre che rileva come l'aggravio sull'anticipazione, rispetto all'erogazione della liquidazione al termine del rapporto di lavoro, oscillerebbe tra i 230 (nel caso di un lavoratore con un reddito imponibile Irpef di 15.000 euro ) e i 700 euro circa. Il calcolo dell'associazione è arrivato dopo l'allarme lanciato da Banca d'Italia e Corte dei Conti rischi che corrono le pensioni a basso reddito. QUANTO PESA SUL REDDITO: GLI ESEMPI PRATICI La Cgia ha ricordato che l'aggravio fiscale tende ad aumentare al crescere del livello di reddito del soggetto richiedente. Secondo tali calcili, se un dipendente senza famigliari a carico optasse nel 2015 per l'anticipazione mensile del Tfr, l'aggravio fiscale potrebbe oscillare tra i 236 euro all'anno (nel caso di un lavoratore con un reddito imponibile Irpef di 15.000 euro ) fino a 623 euro (nel caso di un reddito da lavoro dipendente di 80.000 euro). Se, invece, a chiederne l'anticipazione è un dipendente con moglie e un figlio a carico, l'incremento fiscale potrebbe variare tra i 362 euro (per un lavoratore con un reddito imponibile Irpef di 15.000 euro) e i 696 euro (nel caso di un reddito da lavoro dipendente di 80.000 euro). L'AUMENTO DEL REDDITO FA SCATTARE L'ALIQUOTA La Cgia ricorda che a fine carriera lavorativa la liquidazione viene tassata separatamente con la media delle aliquote degli ultimi cinque anni che tiene indebitamente conto delle detrazioni per lavoro e per i carichi familiari. Nel caso dell'anticipazione introdotta dal Governo Renzi, invece, quest'ultima si cumula con il reddito e conseguentemente aumenta anche la tassazione. Infatti, l'aumento del reddito dovuto all'integrazione legata al Tfr mensile in busta paga viene tassato con l'aliquota marginale, ovvero quella che interessa la parte più elevata del reddito. FINE DEGLI EFFETTI ECONOMICI DELLE DETRAZIONI SUI FIGLI Quando aumenta lo stipendio si riducono gli effetti economici delle detrazioni per i figli a carico e quelli legati agli assegni familiari. Infine, mentre la liquidazione erogata a fine carriera è risparmiata dall'applicazione delle addizionali comunali e regionali Irpef, l'anticipo mensile no. «Se il Parlamento non modificherà l'impianto fiscale che grava sull'anticipazione del Tfr», ha segnalato il segretario della Cgia, Giuseppe Bortolussi, «è verosimile che l'operazione si trasformi in un flop è molto probabile». RESTA L'INCOGNITA DELL'EROGAZIONE Vanno chiarite, poi, in maniera inequivocabile le modalità di erogazione del Tfr. L'operazione, come ha assicurato il Premier Renzi, dovrà avvenire con un meccanismo che renda davvero neutro l'impatto economico sulle piccole imprese con meno di 50 addetti. Cosa che dovrà essere definita con un apposito Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri.

Correlati

Potresti esserti perso