Economia 6 Novembre Nov 2014 1215 06 novembre 2014

Generali, utile in linea: 1,588 miliardi

  • ...

Mario Greco Le Generali hanno chiuso i primi nove mesi dell'anno con un utile netto di 1,588 miliardi di euro, in linea con gli 1,591 miliardi dello stesso periodo del 2013. Con la situazione dei conti ai primi nove mesi dell'anno, "ci sentiamo nella posizione di rimuovere il vincolo del 40% del pay-out e ci attendiamo di poter pagare una cedola più alta agli azionisti", ha detto il cfo del gruppo triestino, Alberto Minali, in una conference call. BENE IL RAMO VITA E DANNI. Tornando ai numeri il risultato operativo nel periodo segna un miglioramento del 12,8% a 3,7 miliardi di euro, di cui 2,3 miliardi nel vita (+11%) e 1,48 miliardi nei rami danni (+11,8%). I premi lordi complessivi sono in crescita a 51,29 miliardi e per 35,7 miliardi riguardano il vita (+9,3%) e per 15,6 miliardi il danni (da 15,91 miliardi). Elevata la redditività tecnica nel comparto danni, con un combined ratio al 93,6%, in miglioramento dal 95% al settembre 2013. PATRIMONIO NETTO IN CRESCITA DEL 14%. Quanto all'intero esercizio, "gli ottimi risultati dei primi nove mesi dell'anno mostrano come la performance operativa e la solidità patrimoniale del gruppo continuino a migliorare nonostante lo scenario di mercato avverso. Questi risultati riflettono le strategie messe in atto per orientare la nostra offerta verso prodotti a maggior valore aggiunto e la nostra rinnovata attenzione al cliente", ha detto Minali. A livello patrimoniale Solvency 1 è al 160%, in progresso di 19 punti da fine 2013, incluso l'acquisto delle minorities di Gph. L'indice pro forma si rafforza a 169% considerando la vendita di Bsi. Il patrimonio netto è in crescita del 14% a 22,5 miliardi. Il gruppo "lavora con impegno per realizzare il piano strategico e si aspetta, a fine 2014, un risultato operativo migliore rispetto a quello dell'anno precedente". TREVISANI ALLE ATTIVITA' ASSICURATIVE E RIASSICURATIVE. Valter Trevisani è stato nominato responsabile delle attività assicurative e riassicurative del gruppo. La nomina "è stata comunicata internamente qualche giorno fa. Valter lavora in generali da anni ed assume le responsabilità che aveva prima Sergio Balbinot", ha spiegato Greco. Trevisani, che diventa 'group head of insurance and reinsurance', era direttore tecnico dell'area guidata da Balbinot, quindi il suo braccio destro. Balbinot, che ha recentemente lasciato le generali per passare ad Allianz, aveva la qualifica di 'chief insurance officer' che nell'ambito della nuova organizzazione non è più utilizzata.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso