Borsa 130610092138
MERCATI 13 Novembre Nov 2014 0918 13 novembre 2014

Borsa, Piazza Affari e spread: live del 13 novembre 2014

Milano positiva: +0,43%. Differenziale Btp-Bund a quota 153.

  • ...

Indici di Borsa.

Seduta contrastata, ma alla fine positiva, quella del 13 novembre per Piazza Affari. Positivo in avvio l'indice Ftse Mib ha invertito la tendenza fino toccare un -1% nel primo pomeriggio salvo poi recuperare nel finale chiudendo a +0,43% a 18.782 punti.
Anche Londra e Francoforte si sono mosse in lieve rialzo nel pomeriggio mentre l'indice d'area Stoxx 600 oscilla sulla parità come Parigi. È invece risultata negativa Madrid (-0,57%).
A Milano si è messa in luce luce Autogrill (+6,20%) dopo i conti. E tra i finanziari risale Mps (+3,7%) con Bpm (+3,14%) e Mediolanum (+2,376%).
SPREAD IN CALO A 153. In calo lo spread fra Btp e Bund, che ha segnato quota 153 punti contro i 155 della chiusura precedente. Il rendimento del titolo decennale italiano è pari al 2,35%.

17.33 - MILANO CHIUDE A +0,43%. Piazza Affari chiude in rialzo. Il Ftse Mib segna un +0,43% a 18.782 punti.

16.11 - L'EUROPA TENTA IL RECUPERO, MILANO +0,2%. Le Borse europee, con Wall Street in positivo, tentano il recupero. Londra e Francoforte si muovono in lieve rialzo così come Milano (+0,2%) mentre l'indice d'area Stoxx 600 oscilla sulla parità come Parigi. E' invece negativa Madrid (-0,57%). A Piazza Affari è in luce Autogrill (+6,20%) dopo i conti. E tra i finanziari risale Mps (+3,7%) con Bpm (+3,14%) e Mediolanum (+2,376%). Bene inoltre Fca (+4,12%) e strappa al rialzo Salini-Impregilo (+12%). Vendite su Tod's -5,17%) e Saipem (-4,5%).

14.27 - L'EUROPA INVERTE LA ROTTA, MILANO A -1%. Invertono la rotta le Borse europee con le compagnie petrolifere ed i titoli dell'energia, mentre i futures Usa sono in rialzo. Milano (Ftse Mib -1%) è la peggiore dietro a Francoforte (+0,1%), unica ancora positiva, Londra (-0,04%), Parigi (-0,24%) e Madrid (-0,76%). Il calo del greggio frena i titoli petroliferi da Saipem (-3,96%) a Tullow (-3,41%), Shell (-2,36%) ed Eni (-1,3%). Giù le utility con Rwe (-2,9%), Enel (-2,27%), Gas Natural (-1,93%) ed Enel Gp (-1,88%).

13.57 - MILANO GIRA IN CALO (-0,3%) CON TODS, SAIPEM E BANCHE. Inverte la rotta Piazza Affari, dopo una mattinata in rialzo ed un transito in parità. L'indice Ftse Mib cede lo 0,34% a 18.638 punti dopo oltre 4 ore di scambi, con gran parte del paniere in rosso. Agli antipodi Tod's (-6,31%) ed Autogrill (+4,59%) tra le blue chips, insieme ad Mps (+3,78%), Fca (+1,5%), Moncler (+1,09%) e Bpm (+0,98%), che riduce la corsa su ipotesi di fusione con Carige (+4,25%). Sprint di Salini Impregilo (+8,9%) dopo i conti, deboli Saipem (-2,8%) ed Enel (-1,68%).

12.57 - MILANO AZZERA RIALZO. Milano ha azzerato il rialzo, con l'indice Ftse Mib invariato a 18.700 punti e gran parte del paniere ancora positivo. Cedono Tod's (-6,6%), Enel (-1,5%), Saipem (-1,32%) e Finmeccanica (-0,9%), mentre accelera Autogrill (+5%) dopo i conti e proseguono gli acquisti su Mps (+3,46%), Moncler (+2,09%) ed Fca (+1,7%).
Riduce la corsa Bpm (+1,77%), mentre procedono poco mosse Unicredit (+0,2%) e Intesa (-0,19%). Caute Eni (+0,31%) ed A2a (+0,26%), effetto conti su Erg (+2,81%) ed Edison (+1,38%).

12.20 - MILANO RISALE CON MPS. Riprende la salita dell'indice Ftse Mib (+0,7% a 18830 punti) di Piazza Affari, che dopo tre ore di scambi si riporta sui livelli delle altre Borse europee.
Salgono i bancari Mps (+4,49%) e Bpm (+2,94%), su ipotesi di un interesse per Carige (+3,79%) o, in alternativa, per il Creval (+2,9%).
In luce anche Bper (+2%), Autogrill (+2,19%) ed Fca (+1,71%), seguita da Telecom (+1,15%).
Sotto pressione Tod's (-6,17%) dopo conti inferiori alle stime degli analisti, e Saipem (-1,71%). Effetto conti anche su Erg (+3,63%), Edison (+1,98%) e Brembo (+1,45%) mentre sono attese le trimestrali di Mediolanum (+0,19%) e Ferragamo (-0,51%)

11.16 - MILANO AL PALO, +0,35%. Hanno accelerato le Borse europee ad eccezione di Milano (Ftse Mib +0,35%), che dalla posizione di testa si è spostata in coda dietro a Parigi e Francoforte (+0,9% entrambe), Madrid (+0,6%) e Londra (+0,33%). Piazza Affari, sostenuta da Mps (+4,17%), Bpm (+2,65%) e Fca (+1,39%) è frenata da Tod's (-6,52%), Ferragamo (-1,94%), Enel (-1,57%) e Saipem (-1,4%). Bene l'industria chimica a Francoforte con Symrise (+4,96%) e Bayer (+1,69%), giù Rwe (-2,99%), sprint di Adidas (+2%) e Renault (+1,62%).

10.25 - EUROPA IN RIALZO. Mattinata di rialzi per le Borse europee, con Milano (Ftse Mib +0,95% a 18.880 punti) in testa, seguita da Francoforte (+0,82%), Parigi (+0,7%), Madrid (+0,61%) e Londra (+0,27%), nonostante il taglio delle stime sul Pil 2014 da parte della Bce. Positivi i futures su Wall Street in attesa di dati sull'occupazione e del deficit Usa in ottobre, previsto per le 20. Positivo il settore della chimica dopo i conti di Symrise (+4,95%) e la raccomandazione d'acquisto su Bayer (+1,42%).

9.48 - PIAZZA AFFARI STABILE. Si è confermata positiva Piazza Affari dopo oltre mezz'ora di scambi. L'indice Ftse Mib è salito dello 0,6% a 18.816 punti, spinto dai bancari Bpm (+2,55%), UnipolSai (+2,34%), Bper (+2,37%) e Mps (+1,97%), che ha tentato il rimbalzo dopo lo scivolone della vigilia. Difficoltà, invece, per Tod's (-5,74%) dopo i conti trimestrali e per Enel (-1,24%), tra i pochi titoli in calo. Bene Fca (+1,5%), Autogrill (+1,38%) e Atlantia (+1,3%). Sprint di Carige (+1,97%), Salini Impregilo (+8,9%) ed Erg (+4,92%).

Correlati

Potresti esserti perso