Alitalia Ethiad 141114192957
APPROVAZIONE 14 Novembre Nov 2014 1925 14 novembre 2014

Alitalia, l'Ue dà il via libera all'ingresso di Etihad

Il ministro Lupi: «L'Italia ha rispettato norme e parametri imposti da Bruxelles».

 

  • ...

Un aereo della compagnia Etihad con uno dell'Alitalia sullo sfondo all'aeroporto di Fiumicino.

La Commissione europea ha dato il via libera all'ingresso di Etihad in Alitalia. La decisione è subordinata, in particolare, all'impegno di liberare alcuni slot a favore di nuovi operatori sulla tratta Roma-Belgrado.
Lo ha reso noto un comunicato della Dg Concorrenza: «La Commissione europea ha autorizzato, ai sensi del regolamento UE sulle fusioni, la proposta di acquisizione del controllo congiunto di Nuova Alitalia da parte di Alitalia Compagnia Aerea Italiana SpA ('Alitalia CAI') e Etihad Airways PJSC ('Etihad') degli Emirati Arabi Uniti. Nuova Alitalia si occuperà del settore dell'aviazione di Alitalia CAI. La decisione è subordinata al fatto che entrambe si impegnino a non monopolizzare gli slot di nuovi operatori presso gli aeroporti di Roma Fiumicino e Belgrado. Attualmente Alitalia CAI e Air Serbia, che è controllata congiuntamente da Etihad, sono gli unici vettori che offrono voli diretti sulla rotta Roma-Belgrado. La Commissione temeva che il monopolio creato dalla transazione sulla rotta Roma-Belgrado potesse portare a prezzi più elevati e una perdita di qualità del servizio per i passeggeri».
L'ANNUNCIO DEL MINISTRO LUPI. ll ministro dei Trasporti Maurizio Lupi ha dichiarato che «l'Italia ha ricevuto il via libera da parte della Commissione Europea all'operazione Alitalia. La commissione di concorrenza ha dato il suo parere positivo. Avevamo detto più volte che l'Italia aveva rispettato fino in fondo le norme ed i parametri imposti da Bruxelles».
«Non ci aspettavamo un parere negativo», ha aggiunto Lupi. «Così è stato e siamo molto contenti perché questo testimonia che l'Europa sull'apertura al mercato e sulla possibilità di rilancio di un settore strategico per l'intero continente come il trasporto aereo non si chiude a riccio ma si apre. Mi sembra una buona notizia», ha concluso il ministro.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso