Economia 14 Novembre Nov 2014 1022 14 novembre 2014

Unipol: utile a 431 milioni (+18,7%)

  • ...

Il gruppo Unipol ha chiuso i primi nove mesi dell'anno con un utile netto consolidato di 431 milioni di euro (+18,7% rispetto ai 363 milioni al 30 settembre 2013). La raccolta diretta assicurativa è ammontata a 13.356 milioni di euro (+9,6%). Lo comunica la società in una nota. PROCEDIMENTO ANTITRUST SOSPESO SENSA SANZIONI. L'Antitrust ha chiuso il procedimento di inottemperanza nei confronti di UnipolSai senza irrogare alcuna sanzione. Lo comunica la compagnia bolognese in una nota. Il procedimento era stato aperto a causa del ritardo nella cessione dei premi dopo la fusione con Fonsai. IN CALO IL RAMO DANNI, CRESCE IL VITA. Nel settore danni la raccolta è scesa dell'8,6% a 6.052 milioni (-6,8% al netto della cessione del ramo d'azienda ad Allianz) mentre nel vita è balzata del 32,5% a 5.827 milioni. Il risultato consolidato ante imposte ammonta a 949 milioni di euro, grazie al contributo di 964 milioni del settore assicurativo (773 milioni relativi al danni e 190 milioni relativi al vita). Nel danni il combined ratio, indicatore della redditività della gestione tecnica, si è attestato al 93,2%. Nel 2014 Unipol ha ridotto di circa 1,5 miliardi di euro il portafoglio titoli strutturati di livello 2 e 3 (quelli meno liquidi), con la rilevazione di una plusvalenza di 10 milioni di euro a conto economico. Il margine di solvibilità è salito al 173% rispetto al 165% dello scorso giugno. Ancora in affanno il comparto immobiliare, che ha chiuso in rosso per 34 milioni di euro, principalmente a causa delle svalutazioni effettuate nel corso del primo semestre 2014. Il gruppo ha approvato un piano di riduzione delle società immobiliari da 22 a 6 allo scopo di «semplificare la governance societaria e razionalizzare i flussi finanziari infragruppo».

Articoli Correlati

Potresti esserti perso