Economia 17 Novembre Nov 2014 1548 17 novembre 2014

Piazza Affari chiude in progresso: +1,33%

  • ...

Borsa Milano Piazza Affari inverte la rotta nel pomeriggio strappando al rialzo. Il FTSEMib chiude a Milano in progresso dell'1,33% e l'Allshare dell'1,24%. Volumi nel finale per circa 2,9 miliardi di euro grazie alle parole del presidente della Bce Mario Draghi, che ha parlato della possibilità che l'acquisto di bond sovrani rientri tra le misure non convenzionali di Francoforte. "La borsa ha decisamente accelerato quando il numero uno della Bce ha fatto un riferimento diretto agli acquisti di titoli di Stato", commenta un operatore a proposito delle parole pronunciate dal governatore nel corso di un'audizione al Parlamento europeo. Grazie al traino di Draghi anche le altre borse europee relegano in secondo piano la sorpresa negativa di un Giappone scivolato in recessione, che aveva condizionato gli scambi della mattinata, e chiudono in territorio positivo. Accanto alla buona performance di Milano spicca il +1,7% di Madrid. CORRONO I BANCARI. In Europa l'indice FTSEurofirst 300 guadagna lo 0,5%. Recuperano con decisione i bancari, incoraggiati anche dal restringimento dello spread tra Btp e Bund decennali. Il sottoindice italiano di settore balza del 2,5% a fronte di un ben più modesto 0,8% del comparto europeo . I rialzi superano i tre punti percentuali per Ubi, Pop Emilia, Unicredit, Mps e Banco Popolare. Prosegue la corsa di Wdf (+5,1%) iniziata venerdì pomeriggio dopo la diffusione dei risultati, la nomina del nuovo AD e la promessa di un nuovo piano industriale entro gennaio. In netta controtendenza Autogrill, in calo del 2,5%. Pesante Enel Green Power con -1,5%. Negativa con un -0,8% anche Finmeccanica, per la quale oggi scade, salvo proroghe, il termine per le offerte su Ansaldo Breda e Ansaldo STS. Denaro invece su Yoox che balza del 3,6%. Tra i minori rialzi a doppia cifra per Ergycap e Bialetti.

Correlati

Potresti esserti perso