Istat 140926111724
RIVELAZIONE 20 Novembre Nov 2014 1225 20 novembre 2014

Istat, il 50% degli italiani insoddisfatto della propria situazione economica

Invariato il voto sulla soddisfazione di vita. Ma al Nord si sta meglio. Ok la valutazione della salute.

  • ...

La sede dell'Istat.

Un italiano su due è insoddisfatto della propria situazione economica. A rilevarlo è l'Istat che ha evidenziato come la quota a inizio 2014 sia calata rispetto al 2013.
La percentuale di persone di 14 anni e oltre molto o abbastanza soddisfatte è ora al 43,4% contro il 40,1% di un anno fa. Ma oltre la metà degli italiani resta nell'area dei poco o per niente soddisfatti (54,6%).
GIUDIZIO POSITIVO. Nella rilevazione è stato poi svelato che gli italiani danno una valutazione pari a 6,8 delle loro condizioni di vita nel 2014, un giudizio che non cambia rispetto al 2013: il Nord il più 'felice' (7,0) mentre il Mezzogiorno resta sotto la media nazionale (6,5).
Il voto sembra così stabilizzarsi dopo la discesa degli anni passati (nel 2010 era pari al 7,2): «Dopo il forte calo tra il 2011 e il 2012, si è stabilizzato sui livelli dell'anno precedente», ha spiegato l'Istat.
FIDUCIA NEL PROSSIMO. In particolare, ha fatto sapere l'Istituto di statistica, «risulta elevata e stabile la soddisfazione per le relazioni familiari, amicali e per la salute e cresce quella per il tempo libero e migliora la percezione della situazione economica e la fiducia verso il prossimo».
RELAZIONI FAMILIARI OK. Scendo ancora nel dettaglio, dall'indagine, condotta nei primi mesi del 2014, emerge come «le persone che nel 2014 si dichiarano soddisfatte per le relazioni familiari sono il 90,3%; l'82,2% è soddisfatto delle proprie relazioni amicali».
MIGLIORA LA SALUTE. Passando allo stato di salute, «il 79,9% della popolazione esprime un giudizio positivo», ha fatto sapere sempre l'Istat.
Miglioramenti si registrano anche sul fronte lavoro, con il 74,9% degli occupati si dichiara molto o abbastanza soddisfatto del proprio impiego (in crescita rispetto al 73,2% del 2013 ). E le donne risultano più contente degli uomini (76,7% contro il 73,6%).

Correlati

Potresti esserti perso