Economia 21 Novembre Nov 2014 1117 21 novembre 2014

Inflazione, Draghi: situazione più difficile

  • ...

Mario Draghi «La situazione dell'inflazione nell'Eurozona è diventata sempre più difficile», ha detto il presidente della Bce, Mario Draghi, a un congresso a Francoforte. e ha aggiunto: La Bce farà «tutto quello che dobbiamo fare per alzare l'inflazione e le aspettative d'inflazione il più veloce possibile», e se l'attuale politica monetaria non è efficace abbastanza «aumenteremo la pressione ampliando ulteriormente i canali attraverso cui interveniamo». IMPROBABILE UNA RIPRESA ECONOMICA NEI PROSSIMI MESI. L'indice Pmi dell'Eurozona pubblicato ieri suggerisce che «una ripresa più forte è improbabile nei prossimi mesi, con i nuovi ordini in calo per la prima volta dal luglio 2013», ha detto il presidente della Bce. La Banca centrale europea è «impegnata a ricalibrare le dimensioni, il ritmo e la composizione degli acquisti di titoli, se necessario, per rispettare il proprio mandato», ha detto Draghi, citando esplicitamente il quantitative easing messo in atto dalla Fed e dalla Banca del Giappone. POLITICA DI BILANCIO E POLITICA MONETARIA DEVONO ANDARE A BRACCETTO. La politica di bilancio complessiva dell'Eurozona deve andare nella stessa direzione impressa dalla politica monetaria espansiva della Bce "in modo da spingere la fiducia, e cioè coerente con le regole di governance fiscale», ha aggiunto Draghi. L'Eurozona ha bisogno di «appropriate riforme strutturali" per creare un ambiente imprenditoriale "dove i nuovi investimenti siano attraenti».

Correlati

Potresti esserti perso