Anton Siluanov 141124092854
GUERRA & BUSINESS 24 Novembre Nov 2014 0930 24 novembre 2014

Ucraina, la Russia perde 40 miliardi di dollari con le sanzioni occidentali

L'allarme del ministro delle Finanze di Putin. Che teme ripercussioni pesanti sull'economia di Mosca.

  • ...

Il ministro dell'Economia, Anton Siluanov.

Allarme rosso della Russia, che rischia di essere atterrata dalle sanzioni occidentali per il ruolo di Mosca nella crisi in Ucraina.
A svelarlo è stato il ministro delle Finanze di Vladimir Putin, Anton Siluanov, secondo cui il Cremlino perde circa 40 miliardi di dollari all'anno a causa delle sanzioni.
PERDITE NEL PETROLIO. Per quanto riguarda il petrolio, infatti, la Russia perde tra i 90 e i 100 miliardi di dollari l'anno (calo del 30%), anche se Siluanov ha precisato che la diminuzione del prezzo del greggio è legata al calo dei consumi.
Secondo fonti del Kommersant, per sostenere il prezzo, Mosca potrebbe proporre all'Opec (di cui non fa parte) una riduzione coordinata della produzione di petrolio.
PROPOSTA AL'OPEC. Mosca vorrebbe ridurre di 15 milioni di tonnellate la propria produzione annuale di petrolio (pari al 3% dell' estrazione annuale russa) in cambio della riduzione di 70 milioni di tonnellate da parte dei Paesi membri dell'Opec (pari al 5% della loro estrazione).
La proposta, che potrebbe aiutare in particolare il gigante statale russo Rosneft, sarebbe stata suggerita al Cremlino dal ministero degli Esteri venezuelano (ed ex ministro dell'Energia) Rafael Ramirez, durante una recente visita in Russia.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso