Netflix 141127115939
IMPRESE 27 Novembre Nov 2014 1155 27 novembre 2014

Netflix fa causa al manager passato a Yahoo!

L'uomo è accusato di aver preso tangenti per favorire un fornitore. La sua nuova azienda non commenta.

  • ...

Netflix è l'azienda Usa che offre servizi in streaming.

Netflix fa causa a un suo ex dipendente. L'accusa per il manager è di aver preso tangenti da un fornitore (soldi e carte regalo) per agevolare il processo di selezione dell'impresa da parte dell'azienda Usa che offre servizi in streaming.
Secondo quanto ha raccontato Bloomberg.com, Netflix ha citato in giudizio presso un tribubale in California Mike Kail, manager poi passato in agosto con Yahoo! con il ruolo di chief information officer.
SOLDI DAI FORNITORI. Per l'azienda Usa, l'uomo avrebbe ottenuto tra il 12 e il 15% dei pagamenti effettuati nel 2012.
Kail, infatti, era vice presidente dell'Information technology operations di Netflix e aveva l'incarico di occuparsi dei contratti con i fornitori di prodotti informatici.
Sempre secondo l'accusa, il manager avrebbe nascosto alcune transazioni, dirottandole sulla sua società di consulenza Unix Mercenary Llc.
LE PROVE NELLE MAIL. Da quanto è stato raccontato, le email di Kail mostrerebbero poi l'ok ai pagamenti e la fatturazione alla sua azienda. Addirittura nei server ci sarebbe la prova che l'uomo avrebbe detto a un fornitore: «È bene capire con chi lavorare per ottenere la mia parte».
Sul caso, Yahoo! non ha voluto rilasciare alcun commento.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso